Innovazione

Si manifesta per la scuola a ritmo di rock

Accompagna i cortei.

In questi ultimi giorni le proteste dei giovani, studenti e ricercatori, che disapprovano la Riforma Gelmini si sono fatte sempre più infiammate e si sono diffuse a macchia d'olio, tra occupazioni e cortei non autorizzati per far sentire le proprie ragioni. Per rendere efficace la comunicazione i ragazzi traggono ispirazione dai loro predecessori del '68: a farla da padrone sono infatti slogan cantati e musica, che arrivano dai tetti delle università e dalla cima dei monumenti, fino a spandersi eccheggianti per le strade.

Protagonisti non sono più le band e i cantanti rock, folk e punk come Jefferson Airplane, Inti Illimani e Cccp, che hanno accompagnato generazioni di manifestanti più grandicelli. I nuovi cori si intonano ascoltando Caparezza, Bandabardò, Ska-P, “Rappresaglia” dei 99 Posse, e tirando fuori qualche impolverato evergreen come “Get Up, Stand Up” di Bob Marley e “Contessa” di Paolo Pietrangeli nella versione dei Modena City Ramblers, anche se nella maggior parte dei casi il sottofondo è la techno martellante che proviene da qualche carro in coda al corteo, dove si muovono giovanotti alienati con enormi pantaloni.

A furor di popolo la canzone simbolo di braccia e teste ribelli è “La Grande Onda” del Piotta, la hit del 2002 che rappresenta la posizione degli studenti, un po' “sballottati da sponda a sponda”. Anche molti degli artisti citati si sono apertamente schierati contro la Riforma e appoggiano le dimostrazioni pubbliche: due esempi su tutti sono Pino Scotto e Jovanotti, che però ha ammesso di non essere particolarmente informato.

Scritto da: Alice Ajmar

2 dicembre 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Come sarebbe stata (e sarebbe) la nostra vita senza cani, gatti, cavalli, topi, api, scimmie? Abbiamo girato la domanda direttamente a loro, gli animali, per farci raccontare che cosa e quanto hanno fatto per l'uomo fin dalla notte dei tempi. Perché non c'è evento, guerra, scoperta, epidemia che si possa ripercorrere senza valutare il ruolo svolto dagli altri abitanti del Pianeta.

ABBONATI A 29,90€

Perché viaggiamo? L'uomo viaggia da sempre con gli scopi più diversi, ma solo da poco tempo lo fa anche per divertirsi. E tu, che viaggiatore sei?Scoprilo con il test. E ancora: come sono i rifugi antiatomici della Svizzera e degli Usa; come si gioca la guerra dell’informazione nel Web; perché i Sapiens sono rimasti l’unica specie di Homo sulla Terra; gli amici non sono tutti uguali perché il rapporto con loro dipende dalla personalità, dal sesso e dal tempo che si passa insieme. Fai il test: che tipo di amici hai?

ABBONATI A 31,90€
Follow us