Innovazione

Si intensifica la frontiera dell'idrogeno

In Islanda una stazione di distribuzione a idrogeno; primo passo per un'economia libera dal petrolio.

Si intensifica la frontiera dell'idrogeno
In Islanda una stazione di distribuzione a idrogeno; primo passo per un'economia libera dal petrolio.

Uno dei pochi motori che funzionano con l'idrogeno è prodotto dalla casa tedesca Bmw.
Uno dei pochi motori che funzionano con l'idrogeno è prodotto dalla casa tedesca Bmw.

Al via la prima fase di un progetto sponsorizzato dall'Unione Europea che riguarda l'apertura di stazioni di servizio per veicoli a idrogeno. A Reykjavik, capitale dell'Islanda, è stata appena inaugurata, infatti, una stazione di rifornimento di idrogeno e nei prossimi mesi toccherà a Gran Bretagna, Germania, Olanda, Belgio, Spagna e Svezia.
La stazione di gas islandese ha l'obiettivo, tra l'altro, di indicare al mondo che l'idrogeno rappresenta una reale possibilità commerciale pur con la consapevolezza che il business prenderà piede molto lentamente: ad avere bisogno di rifornimento durante il giorno di inaugurazione, infatti, c'era soltanto il prototipo di un van. I veicoli a idrogeno che emettono vapore acqueo rappresentano il futuro, ma anche i più ottimisti sostengono che bisognerà aspettare almeno una decina d'anni prima che l'industria dell'idrogeno sia davvero una realtà operativa: nel 2013 un terzo delle macchine in commercio potrebbero essere alimentate a idrogeno.
Gli ambientalisti fanno notare però che mentre spinge per l'economia dell'idrogeno, l'Islanda sta per concedere all'Alcoa (la più grande società mondiale di produzione di alluminio) la costruzione di una diga che distruggerà la valle del ghiacciaio Vatnajökull. La valle, ritenuta una delle più grandi aree selvagge d'Europa, sarebbe ricoperta dall'acqua della diga.

(Notizia aggiornata al 19 maggio 2003)

6 maggio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us