Innovazione

Nel tempio del calcio, scende in campo la tecnologia

Hawk Eye, l'occhio di falco tecnologico studito per aiutare gli arbitri a vedere i gol fantasma, è sceso in campo a Wembley. Per ora è un esperimento, ma presto potrebbe entrare davvero in servizio.

Sabato scorso, durante l'incontro amichevole di calcio tra Inghilterra e Belgio, è entrata ufficialmente in campo... la tecnologia, anche se (per ora) soltanto per un allenamento. Nel mitico stadio londinese di Wembley, infatti, sono state installate le "super telecamere" dell'occhio di falco, Hawk Eye, uno dei due sistemi che la Fifa (la Federazione internazionale che governa il calcio) sta pensando di introdurre per aiutare gli arbitri nella situazione più delicata che possa capitare loro: quella di stabilire se il pallone ha varcato o meno completamente la linea di porta.

A breve la decisione definitiva
L'occhio di falco, che si basa su un sistema di telecamere che catturano centinaia di fotogrammi al secondo (per scoprire come funziona Hawk Eye, leggi questo articolo), è stato impiegato in modalità "sperimentale": i dati delle sue osservazioni sono stati inviati per questa volta a un team di tecnici e non, come sarà quando (e se) verrà adottato definitivamente, sull'orologio dell'arbitro. In ogni caso non ha avuto un gran da fare, visto che di azioni dubbie o "gol fantasma" non ce ne sono stati.

L'altro concorrente
La Fifa non ha ancora fornito alcuna informazione circa l'esito di questo esperimento. Ha invece confermato che qualche settimana fa un altro sistema, chiamato GoalRef (di cui si parla nell'articolo) e basato su sensori, è stato collaudato in occasione di due partite del campionato di calcio danese. La decisione definitiva su quale sarà il sistema vincitore (uno dei due, entrambi o nessuno) sarà comunicata il prossimo 5 luglio, all'indomani della finale del Campionato europeo di calcio che potrebbe essere dunque l'ultima arbitrata senza l'aiuto della tecnologia.

I "gol fantasma" più famosi della storia del calcio.

4 giugno 2012 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us