Innovazione

Sarà questo il progetto segreto di Steve Jobs?

C'è lo zampino del designer Philippe Starck.

di Stella Preziosa

Il famoso designer Philippe Starck, secondo Le Figaro, avrebbe accettato di collaborare con Apple a un progetto definito da lui stesso “rivoluzionario” e che vedrà la luce nel giro di otto mesi.

"Starck aveva già collaborato in passato con Steve Jobs"

Designer hi-tech -
Philippe Starck non è nuovo alle collaborazioni con l’azienda di Cupertino, infatti, ha portato avanti diversi progetti incontrando direttamente Steve Jobs, il rimpianto fondatore di Apple, per ben sette anni. Frequentare il genio visionario della mela gli deve aver insegnato molto sulla segretezza, visto che si è sempre rifiutato di fornire altri particolari sui progetti in corso.

Passione comune - Starck, dopo la prematura scomparsa di Jobs, ha continuato a frequentare Palo Alto anche in memoria del caro amico, col quale condivideva la passione per le imbarcazioni, tanto da organizzare le loro riunioni di lavoro sul 75 metri del CEO di Apple.

Progetto rivoluzionario - Bocche cucite, come da copione, tra i collaboratori di Tim Cook. L’unico commento arriva da una portavoce di Apple ma sembra più che altro una smentita. Negata, infatti, ogni collaborazione a un progetto comune mentre non c’è stata alcuna conferma sul fantomatico prodotto “rivoluzionario”, annunciato da Starck e, secondo lui, in uscita entro otto mesi.

Che Yacht - Trattandosi di Apple, in realtà, molti hanno facilmente pensato che potrebbe trattarsi di una docking station per iPad o iPod, ma altri hanno sottolineato che, essendo entrambi appassionati di vela, l’eclettico designer francese potrebbe dar vita a un vero e proprio colpo di scena svelando all’ultimo momento il vero soggetto. Che abbia a che fare con il mondo delle barche? (sp)

16 aprile 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us