Innovazione

Robot in casa: allarme rosso per gli umani?

I robot domestici sono pericolosi?

Settant'anni fa Isaac Asimov enunciò le tre leggi della robotica e la prima di queste recitava testualmente: "1. Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno."

Siamo pressoché certi che i ricercatori del DLR, l'agenzia aerospaziale tedesca, che hanno condotto l'esperimento di cui si è parlato in questo post, fossero a conoscenza di queste leggi; e poiché tutti vorremmo avere un automa che cucini per noi, diventa estremamente interessante analizzare nel dettaglio i risultati che sono stati esposti all'ultima Conferenza Internazionale sulla Robotica e l'Automazione promossa dall'IEEE. L'interrogativo che ci poniamo è, quindi, il seguente: i robot di cui disponiamo attualmente possono essere pericolosi per noi?

Riassumiamo brevemente ciò che ha sperimentato questo gruppo di ricercatori: in un primo momento hanno esaminato le reazioni di un braccio robotizzato che cucina (cioè taglia, affetta, sminuzza...) quando entra in collisione con un blocco di silicone oppure con una zampa di maiale. I risultati sono stati indubbiamente inquietanti: nella maggior parte dei casi gli impatti sarebbero risultati letali per un essere umano.

Hanno quindi deciso di installare sul robot uno speciale sensore, studiato proprio per prevenire questo tipo di collisioni, ed hanno ripetuto daccapo l'esperimento. In questo caso, invece, i risultati sono stati decisamente più incoraggianti, tanto che alcuni degli scenziati hanno deciso di "sacrificarsi" e testarne in prima persona gli effetti. Ebbene, nessuno è morto!

Possiamo quindi concludere che, per quanto concerne la prima legge della robotica, gli automi non sono ancora promossi a pieni voti, ma piuttosto, con le indicazioni raccolte durante questa ricerca, sono rimandati... A settembre? Nessuno può sapere con certezza se i tempi saranno così brevi, ma in ogni caso per ora è meglio affidarsi ad un più collaudato ed innocuo Kenwood Cooking Chef, credeteci!

10 maggio 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us