Innovazione

Robot ibridi: ecco il braccio robotico con insetti (vivi) trasformati in pinze

Un team di scienziati giapponesi ha ideato un robot ibrido utilizzando trilobiti terrestri e chitoni per sostituire i terminali prensili degli arti artificiali.

L'idea, va detto, è originale, e rappresenta un piccolo passo nell'integrazione tra forme di vita biologiche e robotiche: utilizzare insetti vivi al posto dei terminali degli arti robotici per sfruttare le loro capacità biomeccaniche e trasformarli in pinze prensili. Non siamo certo al Cyborg della DC Comics o ai "replicanti" di Blade Runner, ma da qualche parte si doveva pur partire (si doveva?). Fatto sta che un gruppo di scienziati giapponesi della Tohoku University hanno deciso di utilizzare le capacità "rotolanti" dei trilobiti terrestri (Armadillidiidae) e la forza di serraggio dei chitoni per sostituire i terminali prensili degli arti artificiali.

Biorobotica e biomimetica. Ma quali esperimenti sono stati condotti? In sostanza, lo scopo primario era quello di costruire un braccio meccanico che disponesse di un cervello autonomo, rappresentato dall'animale vivo nel ruolo di "effettore" finale dell'arto che avesse la libertà di decidere in autonomia se afferrare o meno dei batuffoli di ovatta. Tale esperimento si muove nell'ambito di due diverse branche della robotica: la biomimetica, un campo interdisciplinare che si ispira alla natura per creare soluzioni innovative ai problemi umani (un esempio è la sperimentazione di uccelli tassidermici per realizzare droni realistici), e la biorobotica, ambito nel quale i meccanismi interagiscono effettivamente con gli esseri viventi (come, per esempio, scarafaggi dotati di micro-telecamere per la ricerca di superstiti tra le macerie di un terremoto o, più vicino al nostro caso, l'utilizzo di strumenti per afferrare realizzati manovrando le zampette di ragni morti).

Gli studiosi hanno sottolineato come tutta la ricerca sia stata totalmente improntata sul rispetto di questi animali, i quali non hanno né corso rischi né subito danni, e al termine dei test sono stati rilasciati in natura. Quale utilità possa avere una ricerca del genere lo spiegano gli stessi ricercatori, i quali affermano che cercare ispirazione negli organismi biotici, se si parla di robotica, abbia sempre senso, dato che gli animali nel corso di milioni di anni si sono evoluti per essere i migliori in ciò che fanno. «Esattamente allo stesso modo in cui, per millenni, abbiamo utilizzato cani da slitta e cavalli per il trasporto o piccioni viaggiatori per spedire messaggi – spiegano gli scienziati – anche in questo ci serviamo di interi organismi biologici per compiere un passo avanti verso l'integrazione tra robot e ambiente».

24 luglio 2023 Simone Valtieri
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us