Innovazione

Quanto costerà una prima visione nel salotto di casa?

A breve inizierà il servizio.

Gli stadi sono pressoché deserti, è un dato sotto gli occhi di tutti: c'è chi attribuisce la colpa alla tessera del tifoso, ma secondo noi la responsabile principale rimane la pay TV. Con spese tutto sommato modiche, è possibile assistere a tutte le partite della squadra del cuore, rimanendosene comodamente seduti sulla propria poltrona e, soprattutto, senza rischiare di rimanere coinvolti in pericolosi tafferugli. Certamente il cinema è un luogo molto più sicuro, ma le sale rischieranno grosso se avrà successo il nuovo servizio che a breve lanceranno alcune tra le più grandi case di produzione americane.

Sony Pictures, Warner Bros e Walt Disney Company hanno deciso di offrire al pubblico la possibilità di vedere film in prima visione cinematografica direttamente a casa, grazie ad appositi portali di video on demand per così dire "premium". Il costo per titolo dovrebbe aggirarsi appena sopra ai 20€, perciò la scelta sarà economicamente vantaggiosa solo se la proiezione verrà condivisa con un gruppo d'amici o parenti. L'innovativo servizio sarà utilizzabile via cavo, in streaming con qualsiasi PC, oppure attraverso le ormai onnipresenti console PS3 ed Xbox 360 e non è da escludere una futura integrazione con la nuova sezione Movies presente nell'ultima versione dell'iTunes Store. In Italia, non siamo ancora abituati a questo tipo di pay-per-view, ma è solo questione di tempo ed anche i videonoleggi scompariranno. Inoltre, queste tecnologie confermano i dubbi avanzati congiuntamente da Apple e Microsoft sul futuro dei supporti ottici e del Blu-ray in particolare, perché ritengono - e noi con loro - che nei prossimi anni si assisterà ad una crescita esponenziale della distribuzione di contenuti in formato digitale.

Una novità niente male, anche se tutte queste comodità tecnologiche contribuiranno da un lato ad impigrirci ulteriormente, dall'altro ad accentuare il divario economico tra grandi e piccole distribuzioni cinematografiche: paradossalmente, sarà più facile sopravvivere per le sale d'essai piuttosto che per i giganteschi multisala. Infine, su tutti ne trarranno beneficio le case produttrici di media center d'ultimissima generazione, Apple e Sony - insieme a Google - per prime, i cui rispettivi prodotti sono destinati a diventare gli indiscussi protagonisti dei nostri salotti nei mesi a venire.

29 settembre 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us