Quanti tipi di treni ad alta velocità ci sono?

Il primo treno ad alta velocità è stato il Tgv (Train grande vitesse) francese, inaugurato nel 1981 sulla tratta Parigi Lione. Raggiungeva i 300 km/h. A 20 anni di distanza, questi treni sono...

2002628223314_10

Il primo treno ad alta velocità è stato il Tgv (Train grande vitesse) francese, inaugurato nel 1981 sulla tratta Parigi Lione. Raggiungeva i 300 km/h. A 20 anni di distanza, questi treni sono ormai diffusi in tutto il mondo.
Dopo il Tgv è arrivato lo Star 21 giapponese, operativo sulla linea Tokyo-Niigata, con capienza di 500 passeggeri, e velocità media di 350 km/h.
Più motori. In Germania viaggia invece l’Ice 2, che verrà rimpiazzato dall’Ice 2/2: 300 km/h raggiunti grazie a motori autonomi situati ogni due vagoni. Entro il prossimo anno verranno inaugurati tratti ad alta velocità anche a Taiwan e in Corea del sud.
Il Pendolino italiano raggiunge i 250 km/h. Ha un assetto variabile (in pratica si inclina in curva). All’imbocco di ogni curva, sensori elettronici “allertano” le ruote, e queste si inclinano, imprimendo ai vagoni lo stesso movimento di un ciclista o di un motociclista che si inclina nell’affrontare una serpentina. Vengono così ridotti sensibilmente strappi e scossoni, ed è possibile mantenere una velocità molto superiore a quella di un treno tradizionale.

Per saperne di più: su Internet: la storia dell’alta velocità e i dati principali (in inglese).

28 Giugno 2002