Tecnologia

Quanti tipi di treni ad alta velocità ci sono?

Il primo treno ad alta velocità è stato il Tgv (Train grande vitesse) francese, inaugurato nel 1981 sulla tratta Parigi Lione. Raggiungeva i 300 km/h. A 20 anni di distanza, questi treni sono...

Il primo treno ad alta velocità è stato il Tgv (Train grande vitesse) francese, inaugurato nel 1981 sulla tratta Parigi Lione. Raggiungeva i 300 km/h. A 20 anni di distanza, questi treni sono ormai diffusi in tutto il mondo.
Dopo il Tgv è arrivato lo Star 21 giapponese, operativo sulla linea Tokyo-Niigata, con capienza di 500 passeggeri, e velocità media di 350 km/h.
Più motori. In Germania viaggia invece l’Ice 2, che verrà rimpiazzato dall’Ice 2/2: 300 km/h raggiunti grazie a motori autonomi situati ogni due vagoni. Entro il prossimo anno verranno inaugurati tratti ad alta velocità anche a Taiwan e in Corea del sud.
Il Pendolino italiano raggiunge i 250 km/h. Ha un assetto variabile (in pratica si inclina in curva). All’imbocco di ogni curva, sensori elettronici “allertano” le ruote, e queste si inclinano, imprimendo ai vagoni lo stesso movimento di un ciclista o di un motociclista che si inclina nell’affrontare una serpentina. Vengono così ridotti sensibilmente strappi e scossoni, ed è possibile mantenere una velocità molto superiore a quella di un treno tradizionale.

Per saperne di più: su Internet: la storia dell’alta velocità e i dati principali (in inglese).

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca.

ABBONATI A 29,90€
Questo numero di Focus è speciale perchè l'astronauta dell'Esa Luca Parmitano ci ha affiancato per realizzare un giornale dedicato alle frontiere della scienza, dalla caccia agli esopianeti alla lotta contro il coronavirus fino agli organi stampati in 3d. Grazie Luca per i tuoi consigli e suggerimenti!
ABBONATI A 29,90€

Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Perché i crackers hanno i buchi? Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? Quanto può dormire un batterio? Correre una maratona fa ringiovanire? Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare.

 

 

ABBONATI A 14,90€
Follow us