Innovazione

Piccole crisi, e la borsa non crolla più

Simulando al computer le fluttuazioni della borsa, un gruppo di ricercatori dell'università di Oxford ha scoperto che si potrebbero evitare crolli peggiori, a prezzo di piccole cadute. Il segreto...

Piccole crisi, e la borsa non crolla più
Simulando al computer le fluttuazioni della borsa, un gruppo di ricercatori dell'università di Oxford ha scoperto che si potrebbero evitare crolli peggiori, a prezzo di piccole cadute. Il segreto di una borsa stabile sarebbe quello di renderla più "movimentata"?

Il crollo delle borse è in grado di distruggere le economie di intere regioni, ma non è ancora stato trovato il sistema che possa impedire che le grandi crisi, un fenomeno ricorrente, si ripetano.
Un simulatore matematico. Un gruppo di ricercatori dell’università di Oxford ha però provato ad elaborare un modello matematico che potrebbe fornire qualche via d’uscita. Il gruppo di matematici, ha simulato con l’aiuto di un computer la borsa e le relazioni tra un gruppo di investitori, calcolando i possibili scenari: dalle normali fluttuazioni, fino alle crisi più profonde. E ha scoperto che le situazioni in cui si verificano crolli sono in genere precedute da un periodo di fluttuazioni superiore alla media. Fasi in cui invece in cui si verificano spesso ribassi, rischiano meno il tracollo definitivo. Sembra dunque che cadute contenute e frequenti dei titoli servano ad immunizzare la borsa.
Quali rimedi? La soluzione dunque, potrebbe essere quella di monitorare il mercato, in modo da ricorrere a misure di sostegno nel caso cresca il rischio di una caduta netta, per esempio vendendo piccole quantità di titoli a rischio.

(Notizia aggiornata al 10 settembre 2002)

20 agosto 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us