Innovazione

Perché il ghiaccio sulle ali degli aerei è pericoloso?

Un problema invernale che ha a che fare con la fisica del volo.

Il ghiaccio sulle ali di un aereo è molto pericoloso, perché modifica la superficie delle ali stesse, diminuendo la portanza. Per volare, un aereo sfrutta la differenza di pressione tra la parte superiore e quella inferiore delle ali; secondo il cosiddetto principio di Bernoulli, infatti, modellando le ali nella forma opportuna, la forza sulla superficie inferiore (chiamata appunto portanza e diretta dal basso verso l’alto) è maggiore, e l’aereo può sostenersi in volo.

La presenza di ghiaccio può disturbare il flusso d’aria determinando instabilità (un fenomeno chiamato buffeting) o in casi particolarmente gravi lo stallo del velivolo, cioè un repentino calo di portanza.

Acqua calda. Secondo i dati della Ntsb (National transportation safety board), tra il 1993 e il 2005 nei soli Stati Uniti sono caduti 135 aerei per cause riconducibili al ghiaccio, con 171 vittime totali (molti degli apparecchi coinvolti erano aerei ultraleggeri o da turismo).

Per questo, quando la temperatura scende sotto lo zero, negli aeroporti si effettuano regolarmente le operazioni di “de-icing” (rimozione del ghiaccio dalle ali tramite acqua calda cui è aggiunto un fluido viscoso) e “anti-icing” (applicazione a freddo di un fluido che impedisce la formazione di ulteriore ghiaccio nel periodo che intercorre fra il de-icing e il decollo).

27 novembre 2015
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us