Pepper la babysitter robot

rtr3sfuz
|© REUTERS/Yuya Shino
Molto meno romantica di Mary Poppins ma altrettanto efficiente Pepper, la baby sitter robot, ha debuttato ufficialmente sul mercato giapponese lo scorso 6 giugno.
Realizzata dal colosso delle telecomunicazioni Softbank, Pepper potrebbe, nel giro di qualche anno, affiancare  infermiere, badanti e personale infermieristico in uno dei contesti sociali a più alta velocità di invecchiamento al mondo.
Per ora sa fare pochino: si limita a infatti a leggere e capire le emozioni dal volto del suo interlocutore umano. Anche le misure non sono quelle di una top model: Pepper è infatti alta 1 metro e 20 e per 28 kg di peso. Il costo? Attorno ai 2000 euro.

Io Robot: tra tecnologia, arte, sport e lavori domestici
18 Giugno 2014 | Rebecca Mantovani