Innovazione

Pallacanestro: un robot da NBA, ma solo per i tiri dalla lunetta

Sviluppato nel tempo libero da un team di ingegneri della Toyota, CUE è il robot cestista che non sbaglia mai i tiri liberi.

Il sogno di ogni squadra di pallacanestro si chiama CUE: dalla lunetta ha una percentuale di successo nei tiri liberi del 100%! Praticamente un robot, anzi... è un robot! Realizzato dagli ingegneri della Toyota, è ispirato a Slam Dunk, un manga sulle avventure di una squadra di basket di un liceo giapponese.

Dream Team. Un po' rigido sulle gambe e sulle braccia, CUE non ha avuto difficoltà a imporsi sui migliori campioni dell'Alvark, un team di Tokyo che milita nel campionato di serie B. Il robot cestista, che utilizza un sistema di intelligenza artificiale per migliorarsi, imparando dai propri successi e insuccessi, è frutto del lavoro di ben 17 specialisti (che l'hanno progettatoi e costruito nel loro tempo libero, pare). Prima della sfida con i professionisti dell'Alvark è stato allenato dai suoi creatori con oltre 200.000 tiri (180.000 in più di quelli fatti da Shaquille O'Neal nella sua intera carriera) e oggi è praticamente infallibile.

Superspecialista. Secondo i campioni in carne ossa con cui si è misurato, CUE non è un granché dal punto di vista del gesto atletico e della tecnica di tiro, e tuttavia è estremamente efficace e regolare. Come dire che tira male, è brutto da vedere, ma non ne sbaglia una. Peccato solo che sia uno specialista estremo: sa cioè fare solamente quello. Insomma, per come stanno le cose, prima di vedere un robot giocare in difesa e contrastare giocatori in carne ed ossa passerà ben più di qualche anno.

2 aprile 2018 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us