Innovazione

Opere d’arte… col codice a barre

Un nuovo sistema per evitare furti di capolavori e scoraggiare il traffico di opere contraffatte.

Opere d’arte… col codice a barre
Un nuovo sistema per evitare furti di capolavori e scoraggiare il traffico di opere contraffatte.
Una copia di un vaso greco.
Costa 96 dollari su Intenet.
In un prossimo futuro le opere d’arte potrebbero avere il codice a barre, proprio come i pelati o i detersivi. L’obiettivo? Arrestare il dilagante fenomeno dei falsi e dei cloni non autorizzati. A pensare al curioso metodo di identificazione è un gruppo di ricerca italiano, coordinato da Pietro Cosentino dell’Università di Palermo.

Far “risuonare” l’arte
Il principio, ricavato dall’applicazione di una tecnica impiegata in geofisica, la cosiddetta tomografia sonica, è all’apparenza semplice ma in realtà molto sofisticato: si tratta infatti di far risuonare la scultura, il vaso antico o il monile romano per mezzo di una semplice sollecitazione meccanica, ad esempio con il leggero colpo di martelletto gommato. Uno strumento di rilevamento, simile a un sismografo, per mezzo di una serie di sensori cattura le vibrazioni in vari punti del manufatto e, sulla base delle frequenze delle vibrazioni restituite, genera un grafico in tutto e per tutto simile al codice a barre che siamo abituati a vedere al supermercato.

Onde sonore come impronte digitali
La “marcatura” di ogni singolo pezzo è univoca, un po’ come le impronte digitali umane. La diversità di impronta di due vasi apparentemente uguali non dipende infatti solamente dalla forma e dal materiale ma anche dai difetti sempre presenti nelle opere realizzate a mano. «Quando l’oggetto si degrada», spiega Cosentino «l’impronta può quindi variare. Pertanto sarebbe opportuno effettuare periodicamente – ogni due o tre anni – una nuova marcatura».

Restauro e codici a barre
L’“impronta sonica” può essere rilevata, senza alcuna invasività e in poche ore di lavoro, su materiali lapidei, metallici, lignei e ceramici, anche direttamente nel museo. Secondo i ricercatori il sistema potrà inoltre essere applicato per tenere sotto controllo eventuali lesioni e decoesioni delle opere d’arte, assicurando un tempestivo intervento di restauro.

(Notizia aggiornata al 9 dicembre 2006)

10 dicembre 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us