Innovazione

Nuovo record di velocità nella trasmissione dati

Lo ha stabilito un gruppo di ricercatori britannici: il primato spinge all'estremo le potenzialità dei sistemi di comunicazione ottici, ma non è ancora replicabile nella realtà quotidiana.

In Gran Bretagna un gruppo di ricercatori della University College London ha stabilito un nuovo record di velocità nella trasmissione dati mediante comunicazione ottica: ben 1.125 Tbps (terabit per secondo). Si tratta di un valore straordinariamente superiore rispetto alla velocità media globale di connessione (5,1 Mbps), una statistica che include picchi reali di 135,4 Mbps, registrati a Singapore nell'ultimo trimestre del 2015 (report di Akamai Technologies).

«Per fare un esempio, la velocità che abbiamo raggiunto consentirebbe di scaricare l'intera serie di Games of Thrones in alta definizione in meno di un secondo», ha spiegato il coautore della ricerca Robert Maher.

Super Banda Larga. Un sistema di comunicazione ottico sfrutta la luce come mezzo di trasmissione appoggiandosi su tre componenti: un trasmettitore, un canale che convoglia il segnale a destinazione ed un ricevitore. Per spingere la performance al limite, Maher e colleghi hanno fatto confluire un super canale (ovvero la somma di 15 canali contraddistinti da lunghezze d'onda differenti) in un super ricevitore a banda larga, capace di elaborare un messaggio unico dai segnali ottici ricevuti.

Un futuro ancora lontano. Il record della UCL rappresenta la prova tangibile di quanto potrebbero viaggiare velocemente le informazioni nelle reti di prossima generazione. Un super canale non è però attualmente riproducibile al di fuori di un laboratorio: per gli scienziati, la sfida principale rimane quella di impedire distorsioni del segnale ottico nelle trasmissioni che devono coprire lunghe o lunghissime distanze.

16 febbraio 2016 Davide Decaroli
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us