Innovazione

Nella Piana di Giza, 5000 anni fa: dal tuo pc, con la realtà virtuale

Anche la Sfinge si aggiunge al progetto dell'Università di Harvard e del Museum of Fine arts di Boston: visitare le Piramidi e gli altri monumenti come fossimo un egiziano vissuto 5.000 anni fa. Grazie a Internet e a un software speciale.

La Piana di Giza, dove oltre 5.000 anni fa sono sorte le piramidi di Cheope, Kefren e Micerino, oltre alla sfinge, templi e tombe di dignitari, ora è davvero accessibile a tutti. E stando a casa, dal proprio pc.

Oggi, infatti, è stato finalmente completato il grande progetto di digitalizzazione e modellazione in 3D di tutta la Piana di Giza. Un progetto enorme che coinvolge l’Università di Harvard, il Museum of Fine Arts di Boston e la francese Dassault Systèmes, un'azienda specializzata nella modellizzazione informatica.

L'ultimo tassello del colossale lavoro digitale è stato il tempio della Sfinge, totalmente digitalizzata e ricostruita. Non solo. Oltre alla Sfinge (e al suo tempio), sono stati aggiunti la tomba della Regina Meresankh, la piramide e i templi mortuari del Re Kfren.

Non si tratta di una semplice riproduzione in digitale della situazione esistente nella piana egiziana. I monumenti della necropoli sono stati ricostruiti con la realtà virtuale e portati allo stato originario immediatamente dopo il loro completamento, migliaia di anni fa.

Il progetto, iniziato oltre 10 anni fa dal Museo di Boston con la scansione digitale di documenti archeologici, rilievi e fotografie, si è arricchito con l’uso del computer: i software di Dassault hanno simulato anche le fasi della costruzione dei principali monumenti.

Fornendo risposte e nuove ipotesi, per esempio, ai misteri che circondano la realizzazione della Grande Piramide (quella del faraone Cheope): realizzando “in virtuale”, nei minimi dettagli, tutto il cantiere, si è potuto dimostrare, per esempio, che la costruzione della piramide è avvenuta grazie a una rampa a spirale interna (vedi foto accanto). E che costruire un edificio tanto grande (alto oltre 140 metri) era l’unico modo di avere le leve giuste per sollevare i blocchi di granito che costituiscono la centrale camera di sepoltura.

Per visitare la Piana di Giza ed entrare nelle piramidi, basta collegarsi al sito giza.3ds.com, installare un piccolo software, e "volare" con il mouse e i tasti cursore dentro ai monumenti funerari più famosi del mondo.

Le meraviglie del mondo viste da satellite
VAI ALLA GALLERY (N foto)

30 ottobre 2013 Carlo Dagradi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us