Innovazione

Nel Canale di Sicilia un patrimonio inimitabile di biodiversità

Ricerche a Pantelleria e Lampedusa.

Specie mai osservate nei mari italiani (vedi video), dal corallo nero fino ai piccoli di squalo bianco: sono i risultati del progetto “Biodiversità Canale di Sicilia”, programma di ricerca finanziato dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e svolto da un gruppo di ricercatori dell’ISPRA.

Il progetto è iniziato nel 2009 e si concluderà quest’anno. Tra le specie individuate, la bellissima gorgonia arancione Elisella paraplexauroides e, nei tratti più profondi del Canale di Sicilia, numerosi reef di corallo fossile costituiti per la maggior parte da Lophelia pertusa e Madrepora oculata, specie che nel passato costituivano vere e proprie barriere coralline simili a quelle attuali del Mar Rosso.Le isole di Pantelleria, Lampedusa e Linosa sono dei veri santuari della biodiversità e rappresentano un'area di incredibile ricchezza naturale, oggi a rischio a causa delle trivellazioni di giacimenti petroliferi in vari tratti.

Ma Simonepietro Canese dell'ISPRA precisa che “secondo la legge italiana non si può effettuare nessuna attività di prospezione ed estrazione di idrocarburi a meno di 12 miglia da qualsiasi area di protezione”. I risultati del progetto andrebbero affiancati alla creazione di aree di tutela di alto mare nel Canale di Sicilia, in modo da proteggere la Biodiversità marina e garantire una barriera per tutte le attività di esplorazione e sfruttamento petrolifero. Per le ricerche sono stati utilizzati strumenti ad alta tecnologia come il robot sottomarino (ROV), che ha permesso di esplorare l’ambiente fino a 500 metri di profondità e di catturare immagini in alta definizione, o trasmettitori satellitari per studiare gli spostamenti di mante, cernie e dentici.

Scritto da: Alice Ajmar

Photo credits: http://www.flickr.com/photos/flightsaber/2204190345/

4 febbraio 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us