Innovazione

Musk: le auto tradizionali? I cavalli di domani

Nel 2037 spostarsi con un veicolo non autonomo sarà considerato vintage come lo sarebbe, oggi, muoversi a cavallo: parola di un visionario che - spesso - ci azzecca.

Tra 20 anni, i veicoli autonomi saranno così diffusi che guidare un'auto "normale" con sterzo sarà strano come lo sarebbe oggi spostarsi a cavallo: lo ha affermato Elon Musk pochi giorni fa, nel corso del National Governors Association Summer Meeting a Rhode Island (USA).

«Credo che tra 10 anni quasi tutte le nuove auto prodotte saranno autonome - ha detto il fondatore di Tesla - si tratterà di un'enorme trasformazione». Tuttavia, per vedere i veicoli senza conducente superare, su strada, quelli tradizionali, occorrerà un po' più di tempo, forse 5-10 anni in più.

La storia si ripete. Non si tratterà di una rivoluzione repentina: non vorrà dire che tra 20 anni non si vedrà più l'ombra di una vettura guidata da un uomo. Piuttosto, la transizione sarà simile a quella che seguì l'introduzione delle prime automobili, un secolo fa, e che rese vetusto l'allora popolare mezzo di trasporto: il cavallo (e le carrozze).

«Ci saranno persone che avranno veicoli non autonomi, così come oggi ci sono persone che hanno un cavallo. Semplicemente, sarà strano che qualcuno li usi come mezzo di trasporto». Con veicoli senza conducente sempre più sicuri e rodati, le auto di una volta saranno pezzi da garage, da rispolverare in qualche rara occasione.

19 luglio 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us