Innovazione

Muscoli sintetici per i robot del futuro

La prima gara di braccio di ferro tra esseri umani e macchine è stata vinta dall'uomo (anzi da una donna). Ma in futuro riusciremo a costruire muscoli artificiali sempre più forti.

Muscoli sintetici per i robot del futuro
La prima gara di braccio di ferro tra esseri umani e macchine è stata vinta dall'uomo (anzi da una donna). Ma in futuro riusciremo a costruire muscoli artificiali sempre più forti.

Panna Felsen, viso all'acqua di rose e bicipiti da camionista, alle prese con il braccio mosso da muscoli sintetici.
Panna Felsen, viso all'acqua di rose e bicipiti da camionista, alle prese con il braccio mosso da muscoli sintetici.

Panna Felsen, ragazzina californiana di 17 anni, si è aggiudicata con un secco 3-0 la prima gara di braccio di ferro tra esseri umani e macchine.
L'insolita sfida è stata organizzata da Yoseph Bar-Cohen, un ricercatore della NASA che da tempo si occupa dello sviluppo di muscoli artificiali realizzati con polimeri di ultima generazione.
Più forti di Hulk. Obiettivo di Bar Cohen è quello di mettere a punto un braccio artificiale in grado di vincere l'uomo più forte del mondo, ma, visto il risultato della sfida dello scorso 7 marzo, il cammino da compiere sembra essere ancora lungo. I tecnici sono comunque convinti di riuscire entro breve a mettere a punto una fibra muscolare sintetica utilizzabile nella realizzazione di braccia e protesi artificiali.
La ricerca si sta concentrando sullo sviluppo di un materiale una speciale plastica in grado di cambiare la propria forma quando viene stimolata da impulsi elettrici o chimici, esattamente come accade nelle fibre muscolari biologiche (Tecnicamente si chiama polimero elettroattivo o EAP)
Non solo wrestling. La ricerca in questo campo è di estrema importanza per le applicazioni civili e industriali: attualmente le braccia artificiali sono mosse da sistemi idropneumatici o da motori. I primi sono troppo ingombranti e pesanti per poter essere montati su protesi o piccoli robot, i secondi sviluppano una forza troppo bassa per la maggior parte degli utilizzi.

(Notizia aggiornata al 10 marzo 2005)

10 marzo 2005
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us