Morte 2.0: arriva la lapide interattiva

Le tombe per Nerd e Geek si trovano al cimitero di Roskilde, in Danimarca: accanto alla lapide un QR Code aiuta a scoprire vita, morte e miracoli del caro estinto. In modo interattivo e multimediale. 

A Roskilde, in Danimarca stanno sperimentando le prime lapidi interattive basate sulla tecnologia dei Qr Code.
Inquadrati con il cellulare reindirizzano a un sito web ad hoc dove vengono date informazioni sul caro estinto.
Al momento il sistema è ancora in fase sperimentale. 

Dal momento che il progetto è ancora in una fase sperimentale, anche quanto si trova nel sito funebre è a livello di bozze.
Le possibilità possono essere però quasi infinite: filmati di addio o di saluto; link al profilo Facebook con gli "addio" degli amici e parenti; scritti e testamenti. E in un futuro, anche una versione in realtà aumentata, magari "viva" grazie a un ologramma, del defunto.

Guarda le foto del paese dove i morti fanno festa

I QR Code sono stampati su un piatto di porcellana e collegato a una piccola pietra posta nel terreno accanto alle lapidi.
Il servizio costa 100 euro. 

Guarda i monumenti funebri più belli

Un particolare del QR Code stampato su ceramica per resistere alle intemperie.

La lapide digitale può servire per dare maggiori informazioni sul defunto.

A Roskilde, in Danimarca stanno sperimentando le prime lapidi interattive basate sulla tecnologia dei Qr Code.
Inquadrati con il cellulare reindirizzano a un sito web ad hoc dove vengono date informazioni sul caro estinto.
Al momento il sistema è ancora in fase sperimentale.