Innovazione

Microsoft: Win Phone 7 spia davvero gli utenti

La colpa è della fotocamera.

Microsoft, alla fine, ha riconosciuto un problema di privacy nel suo Windows Phone 7 che ora sembra risolto grazie al rilascio di Mango. Era colpa di un bug nell’applicazione della fotocamera se gli utenti erano “pedinati”.

“La colpa era dell'applicazione che gestisce la fotocamera”

No privacy - L’azienda di Redmond ha pubblicamente ammesso - nella sezione di Windows Phone dedicata alla privacy - l’esistenza di un "comportamento non voluto” del suo sistema operativo mobile che spedisce dati sulla posizione dello smartphone - come l'indicazione degli access point Wi-Fi e ponti radio nelle vicinanze - anche se l'utente aveva deciso di non condividere questo genere di informazioni.

Tu sei qui! - Se Apple per lo stesso motivo rischia una class action in Corea, Microsoft se la deve vedere con una causa legale negli States che l’accusa di collezionare illegalmente informazioni su dove si trovano i suoi utenti. E a quanto pare anche Rafael Rivera - uno dei jailbreaker di Windows Phone 7 - ha dimostrato che è dell’applicazione della fotocamera a registrare i dati georeferenziati sugli utenti per poi spedirli ai server del servizio Live.net di Microsoft… senza ovviamente l’esplicito consenso dei diretti interessati.

Ora non più? – Microsoft è corsa ai ripari e sostiene che il malfunzionamento è stato corretto nell’ultimo maxi update Windows Phone 7.5 Mango fresco di rilascio. L’azienda di Redmond ha tenuto a sottolineare che la piena risoluzione del problema si avrà solo con l’installazione dell’aggiornamento e suggerisce agli utenti, in ogni caso, di disattivare nel telefono l’opzione per la registrazione dei dati sulla localizzazione. (sp)

Niccolò Fantini

29 settembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us