Innovazione

Microsoft: Android è una grande fonte di guadagno

Android aiuta Microsoft!

Lo sapevate che una delle maggiori fonti di guadagno del settore mobile di Microsoft è Android? Sembra assurdo eppure è così. Un accordo tra il colosso di Taiwan HTC e Microsoft prevede che per ogni smartphone HTC venduto, contenente l’OS di Google, HTC deve versare 5 dollari per ogni dispositivo.

Il motivo? Per ovviare ad una causa (interminabile) sulla violazione di un brevetto da parte di HTC, i due colossi si sono accordati su detta cifra, ma se facciamo un semplice conto di quanti dispositivi Android ha venduto (circa 30 milioni), Microsoft avrebbe intascato, stime alla mano, una cosa come 150 milioni di dollari. In poche parole ogni smartphone HTC dotato di Android acquistato equivale a versare una quota direttamente nelle casse Microsoft.

Ovviamente Microsoft non si è fermata qui, citando infatti anche altri produttori di smartphone che hanno scelto Android come loro OS, alla ricerca di un accordo che vada tra i 7,50 ed i 12,50 dollari per dispositivo.

Tornando ad HTC, sembra che non vi sia stato nessun incontro formale per discutere i termini della violazione ma si è arrivati direttamente ad un accordo evitando così ogni forma di contenzioso.Data la poca quantità di brevetti in possesso di Google, tutti i produttori di telefonia cellulari si trovano (vuoi per un motivo, vuoi per un’altro) in scacco a Microsoft.

Per darvi un’idea dei guadagni di Microsoft con Windows Phone 7: Microsoft ha venduto 2 milioni di dispositivi e per ogni licenza ha incassato 15 dollari quindi con la vendita delle licenze ha incassato circa 30 milioni di dollari.

Questa tecnica di Microsoft per cercare di allontanare i produttori di smartphone da Android ed avvicinarli al suo Windows Phone potrebbe rivelarsi un buco nell’acqua ma intanto attraverso i brevetti a lei intestati porta nelle sue casse cifre da capogiro! (ga)

Scopri i Top Smartphone del momento:

2 giugno 2011 Daniele Perotti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us