Innovazione

Meno emissioni nelle grandi città che nei piccoli centri

Lo conferma un nuovo studio.

L'effetto serra è un fenomeno che permette al nostro pianeta di trattenere il calore del sole, e quindi consente lo sviluppo della vita. Negli ultimi anni l'allarme dilaga perché questa manifestazione naturale sta crescendo, creando non pochi problemi. Il surriscaldamento globale è determinato da diversi fattori, tra i quali le attività umane, come la coltivazione, il consumo di energia e la cementificazione, tanto che le città sono responsabili del 71% delle emissioni di gas serra.

Uno degli ultimi studi, però, basato sull'analisi di cento grandi città in trentatre nazioni, dice che che le grandi città con trasporti pubblici efficienti e molto utilizzati producono meno emissioni delle cittadine più isolate e dei piccoli centri. Per esempio, la città di Denver genera emissioni pro capite doppie rispetto a New York, che è gremita da otto milioni di abitanti ma dispone una metropolitana efficace per i movimenti da una parte all'altra della città.

Sempre Denver origina 21.5 tonnellate di diossido di carbonio pro capite, valore molto più alto rispetto a Shanghai (11.2 tonnellate), Parigi (5.2) e Atene (10.4).Il record negativo lo detiene Rotterdam, nei Paesi Bassi con le sue 29.8 tonnellate di CO2 pro capite. Per confermare questa teoria sono stati controllati tre quartieri di Toronto: le più alte emissioni provenivano proprio dai sobborghi, zone distanti dal centro e non collegate con i centri commerciali, che obbligano i residenti a utilizzare l'automobile.

Scritto da: Alice Ajmar

Photo credits: http://www.flickr.com/photos/freefoto/2759629888/

28 gennaio 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us