Innovazione

Meglio le applicazioni di Apple o i suoi rimpiazzi?

o i suoi rimpiazzi?

di
Ma è proprio vero che nell’App Store c’è un’app per tutto? Pare di sì. Anche per sostituire le stesse applicazioni realizzate direttamente da Apple. Che paga lo scotto di una community di sviluppatori sempre più in gamba e in grado di realizzare ottimi prodotti.

"Gmail per Mail, Evernote per Note, Camera+ per Camera, Google Maps per
Apple Maps"

Un’app per tutto

Cambio della guardia - Con l’uscita delle Google Maps per iPhone questa “contraddizione” è diventata ancora più evidente. Perché, per l’appunto, per sostituire le mappe di Apple adesso è possibile installare quelle di Mountain View. Al posto di Safari c’è Chrome, Gmail - a patto di avere un account Google - è un valido sostituto di Mail, così come Camera può essere egregiamente rimpiazzato da Camera+ ed Evernote sbaraglia la concorrenza di Note. E questa non è che una breve lista, realizzata in un paio di touch.

Alla riscossa - Sembra passata un’era geologica da quando Apple lanciò il suo store virtuale per applicazioni e programmi. Ma, invece, non è neanche un lustro che ha aperto i battenti. Ed in questo arco di tempo, tutto sommato breve, gli sviluppatori hanno carpito molti segreti dal colosso di Cupertino riuscendo, il più delle volte, a presentare dei prodotti con funzionalità più avanzate rispetto agli omologhi targati Apple. E questa, di certo, non è una bella notizia per Apple. Lo è però per gli utenti che, nel caso fossero scontenti della qualità delle applicazioni "ufficiali" - il caso Apple Maps ne è un chiaro esempio - non hanno alcune difficoltà a trovare delle valide alternative. (sp)

iPhone 5 e la funzione panorama

17 dicembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us