Innovazione

In arrivo un sistema di localizzazione più preciso del GPS?

Un nuovo sistema che sfrutta i trasmettitori radio della rete mobile è in grado di stabilire la localizzazione (e non solo) con una precisione maggiore dei segnali GPS.

Alcuni ricercatori di tre università olandesi hanno sviluppato una nuova tecnologia che, invece del segnale GPS dei satelliti, sfrutta la rete mobile dei nostri smartphone per posizionarci nello spazio: oltre ad essere più accurato, questo sistema funziona bene soprattutto in contesto urbano, dove normalmente il segnale GPS – ostacolato da edifici e infrastrutture – risulta più debole. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Nature.

A cosa servirà? Posizionare nel modo più preciso possibile un oggetto, un edificio o una persona nello spazio non serve solo a Google Maps per indicarci il percorso migliore da casa al ristorante, ma anche, in vista di un futuro ancor più tecnologico del presente, a far funzionare correttamente i veicoli a guida autonoma, a sviluppare sistemi di comunicazione quantistica (ovvero, semplificando al massimo, un modo molto sicuro e criptato di inviare messaggi) e a migliorare i sistemi di telecomunicazione mobile del futuro.

I limiti dei satelliti. Fino ad oggi, per posizionarci nello spazio, abbiamo usato i segnali radio provenienti dai satelliti che orbitano attorno al nostro Pianeta. Questo sistema, però, ha diverse limitazioni: innanzitutto il segnale radio arriva sulla Terra indebolito, in particolare in ambiente urbano dove viene bloccato dagli edifici (per questo Google Maps spesso ci colloca nello spazio con un margine di errore di diversi metri). In secondo luogo, al momento non abbiamo alcun sistema di back-up: il che vuol dire che se un giorno ci fosse un blackout dei segnali satellitari, sarebbe un bel problema.

Orologio atomico. Il nuovo sistema, nato da un progetto chiamato SuperGPS, si basa sull'utilizzo di schemi di trasmissione ottica e wireless già utilizzati dalla rete di telecomunicazione mobile: oltre a fornire un posizionamento più accurato, con una precisione di soli 10 cm, la nuova tecnologia permette di connettere la rete mobile a un orologio atomico molto preciso, consentendo così di inviare messaggi perfettamente sincronizzati sulla posizione di un oggetto, una persona o un edificio.

«Questa ricerca dimostra che in futuro le reti di telecomunicazione serviranno non solo a garantire la connettività, ma anche a fornire, con una precisione e un'affidabilità mai viste prima, servizi di posizionamento e misurazione del tempo indipendenti dai segnali satellitari», conclude lo studio.

25 novembre 2022 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us