Focus

Lo smartphone aiuterà per la diagnostica del cancro!

Nuovo studio.

smartphonetrovacancro-co_175276
|

Un nuovo studio condotto dal team del Massachusetts General Hospital di Boston hanno messo a punto un sistema che attraverso l’uso di uno smartphone ed di uno speciale chip riesce ad analizzare un quantitativo sufficiente di cellule tali da poter scoprire se il paziente è affetto da una forma tumorale.

 

Questo dispositivo consiste in un chip che, dotato di una tecnologia miniaturizzata, consente di poter svolgere una micro risonanza magnetica nucleare (microNMR)che consiste in una MRI in parole povere una risonanza magnetica sfruttando l’analisi delle nano particelle magnetiche per misurare i livelli di proteine in particolare i marcatori proteici tumorali che affiancano lo sviluppo del cancro.

 

Il dispositivo, ancora in fase di test, potrebbe portare ad un passo avanti nello sviluppo della ricerca di cellule tumorali nell’organismo, inoltre lo smartphone rileva tumori garantisce un risultato affidabile in circa 60 minuti a differenza dei normali test che durano 3 o 4 giorni.

 

Il Dr. Ralph Weissleder ed il suo team hanno ottenuto il 96% di precisione con un test durato appena un’ora grazie al nuovo dispositivo in pratica il test ha rilevato una diagnosi corretta in 48 pazienti su un totale di 50.

 

Seppur la tecnologia è ancora in fase di sperimentazione gli scienziati sono molto fiduciosi riguardo ai risultati che verranno ottenuti anche perché il costo di produzione del dispositivo si dovrebbe aggirarsi sui 200 dollari, una cifra davvero irrilevante per la diagnosi dei tumori che potrebbe aiutare soprattutto nei paesi in via di sviluppo!

 

Vi terremo aggiornati sui nuovi sviluppi della vicenda e di come gli smartphone potranno renderci la vita più semplice.

 

28 febbraio 2011 | Daniele Perotti