Innovazione

Lo “gnomo” lascia la sua casa?

Nuovo aspetto grafico e spinta verso il mobile.

Quando si ha a che fare con la tecnologia le sorprese sono sempre all'ordine del giorno, per fortuna (o purtroppo). E' notizia recente l’inserimento di Unity2D in Ubuntu, abbandonando quindi il classico paradigma del desktop a cui tutti eravamo abituati.

Unity è un nuovo ambiente desktop sviluppato da Canonical, in origine era stato pensato per i Netbook, avendo a disposizione questi poco spazio per il desktop.

Nella versione 11.04 di Ubuntu sarà l’ambiente desktop di default, cambiando quindi per sempre il modo di gestire le applicazioni della "scrivania" ed avvicinando lo schermo più ad un dispositivo mobile evoluto, pensate ad esempio ad uno smartphone tipo iPhone per intenderci.

Più ci penso e più ritengo che la scommessa sia ardua, infatti un cambio del genere può avere effetti devastanti sugli utenti desktop “più pigri” e meno abituati ad usare magari uno smartphone.

Il punto di forza di Ubuntu, a mio avviso, era la vicinanza ad un sistema Windows ma nel contempo la stabilità di un sistema Unix, tutto questo va un po’ a perdersi con Unity che avvicina il sistema più ad un cellulare evoluto che altro.

Sicuramente questa è una scelta coraggiosa, che potrebbe fare la fortuna di questo sistema cosi come distruggerlo, per adesso resta opzionale la scelta di utilizzare ancora Gnome, la classica interfaccia Linux a cui tutti sono abituati.

Nel caso abbiate voglia di approfondire l'argomento o semplicemente soddisfare la vostra curiosità, già che ci siamo qui potete trovare un breve filmato in cui si mostra il sistema Unity. Innovazione o rischio? Sarà solo il tempo a dirlo.

Roberto Ritondo

25 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us