Le incredibili ricerche di Google

I progetti di ricerca più importanti finanziati dall'azienda di Menlo Park descritti da un video.

Google non è soltanto il motore di ricerca più usato, un provider di posta elettronica efficientissimo e un planisfero superdettagliato di cui non possiamo più fare a meno. Da anni ormai finanzia ricerche in tutto il mondo per sviluppare tecnologie che ci cambieranno la vita.

 

In questo video di Business Insider potete dare un'occhiata ai 15 progetti più importanti resi noti dall'azienda di Menlo Park. Eccoli tutti nell'ordine di apparizione:

 

1) Google glass: i celebri occhiali-computer da indossare;
2) Google car: un'auto elettrica in grado di spostarsi in maniera autonoma senza bisogno di guidatore;
3) Progetto Loon: palloni aerostatici che dovrebbero portare internet anche nei luoghi più remoti;
4) Lenti a contatto per diabetici che monitorano il livello di glucosio nelle lacrime;
5) Progetto Wing: un programma di consegna di pacchi via drone con test iniziati nel 2014;
6) Lift Labs: il cucchiaio che annulla il tremore dei malati di Parkinson;
7) Progetto Makani: turbine volanti applicate ad alianti in grado di produrre energia pulita;
8) Calico: un progetto di ricerca per la comprensione dei meccanismi biologici alla base dell'invecchiamento che ha come scopo l'allungamento della vita;
9) Progetto Tango: per tracciare i movimenti di uno smartphone o di un tablet nello spazio tridimensionale;
10) Progetto Ara: il telefono componibile su cui innestare singoli moduli autonomi per ottenere una configurazione personalizzata;
11) Progetto Fi: un servizio telefonico che richiede il pagamento solo per il consumo effettivo di dati;
12) Progetto Jacquard: tessuti che possono essere controllati da uno smartphone;
13) Progetto Vault: un computer contenuto in una SD card;
14) Google Spotlight stories: video a 360° sullo smartphone;
15) Sidewalk Labs: un progetto per migliorare la viabilità delle città, lanciato pochi giorni fa.

 

Alcuni di questi e altri non presi in considerazione da BI ve li avevamo raccaontanti nella gallery qui sotto.

 

14 giugno 2015 | Sara Zapponi