Innovazione

Le auto di Google a caccia di fughe di gas

Un progetto sperimentale partito a marzo prevede che oltre a mappare le strade, le Google car siano in grado anche di monitorare le fughe di metano per le strade. Per allertare in tempo reale la popolazione.

Non solo svincoli e incroci, ma anche pericoli: le auto Google ora, oltre a fotografare le strade, possono monitorare le fughe di gas. Merito di speciali sensori, applicati nella parte superiore della vettura, che sono già stati in grado di mappare centinaia di fughe di metano a Boston, Staten Island (New York) e Indianapolis.

A caccia di sprechi. Un'innovazione di non poco conto: le fughe di gas infatti possono causare esplosioni e accelerare la crescita del riscaldamento globale. Senza contare lo spreco di risorse energetiche, soprattutto negli Usa dove, secondo uno studio del 2013, le emissioni di metano sono 1,5-1,7 volte superiori rispetto alle stime correnti.

La mappatura è partita lo scorso marzo e prevede per ora l'uso di tre auto "Street view" dotate di speciali sensori per rilevare il metano. Sviluppate dall'Università del Colorado, sono in grado di identificare la provenienza del gas e di stimarne la quantità. Una volta individuato un punto sospetto, effettuano un'ulteriore verifica per evitare allarmismi, visto che da oggi le mappe sono a disposizione del pubblico su internet.

Scatti d'autore su Google Street View
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Anti inquinamento. L'Environmental Defense Fund di New York che ha collaborato al progetto, in futuro prevede di estenderlo anche ad altre città e includere altri tipi di inquinanti, oltre al metano. La scelta di partire da Boston e Staten Island è dovuta al fatto che le tubature del gas di entrambe le città hanno più di 50 anni e sono fatte di materiali soggetti a corrosione.

E in Italia? Google al momento non è in grado di confermarci che anche da noi le auto "Streetview" verranno dotate di questi sistemi di monitoraggio. Ma se l'esperimento avrà fortuna, potrebbe sbarcare anche in Europa.

Google Street View per gli orsi polari
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Alla scoperta della street art con Google
VAI ALLA GALLERY (N foto)

17 luglio 2014
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us