Innovazione

Le alghe verdi utili per purificare dal nulcleare

Possono purificare le acque.

Le alghe verdi sono uno dei prodotti naturali che più affascinano il mondo della biologia data la loro capacità di essere utilizzate nei più diversi scopi: uno studio di qualche anno fa metteva in luce la possibilità di produrre idrogeno tramite la modificazione genetica dell'alga, al Rochester Institute of Technology sono state utilizzate per la produzione di biocarburante e, recentemente, gli scienziati della Northwest University hanno scoperto che l'alga di acqua dolce può rimuovere lo Stronzio 90, un sottoprodotto delle esplosioni nucleari pericoloso per la salute, dalle acque radioattive.

Il processo si svolge, a grandi linee, in questo modo: l'alga assorbe il Calcio, il Bario e, appunto, lo Stronzio dall'acqua contaminata; gli ultimi due formano dei cristalli all'interno delle cellule dell'alga. Questi cristalli rimangono intrappolati all'interno di quest'ultime mentre il calcio viene espulso: a questo punto lo Stronzio è isolato. Il problema è che, dato che l'alga non riesce a distinguere lo Stronzio radiattivo da quello innocuo, che sono chimicamente identici, non si sa come sosterrebbe una situazione altamente radioattiva. Dall'altro lato, però, gli scienziati sono in grado di manipolare l'alga in modo da rimuovere più Stronzio possibile.

Ad ogni modo questa scoperta è un buon punto di partenza nell'eliminazione di scorie nucleari, che in U.S.A., per esempio, ammontano a più di 80 milioni di galloni (circa 300 milioni di litri): la fiducia degli scienziati è confermata dal successo nelle dure prove cui l'alga è stata sottoposta.

Guarda i grattacieli più alti del mondo:

8 aprile 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us