Innovazione

La top ten di iTunes è una forma di letteratura?

Un parallelo tra cantanti e scrittori su "I write like".

Può la musica moderna e pop essere considerata in qualche modo letteratura? sicuramente sì, almeno stando ai creatori del sito I write like, che però avvicinano lo stile di chiunque ad un autore letterario per cui anche la vostra lista della spesa, almeno in teoria, può somigliare ad uno scritto di Paul Auster. Un esperimento interessante è comunque quello condotto da Buzzfeed, che ha preso i primi dieci brani nella classifica di vendite di iTunes ed è andato a vedere a che capolavori della letteratura somigliassero le loro liriche.

Così è venuto fuori che "Love the Way You Lie" di Eminem featuring Rihanna (al primo posto), è stilisticamente vicino al modo di scrivere di Dan Brown, l'autore americano diventato celebre grazie al "Codice da Vinci", mentre "Dynamite" di Taio Cruz, al secondo posto, ricorda maggiormente David Foster Wallace, l'"Emile Zola pre-millennio" scomparso nel 2008. Le sorprese continuano col terzo brano più venduto, California Gurls di Katy Perry featuring Snoop Dogg, paragonato alla scrittrice femminista canadese Maragaret Atwood, ed Enrique Iglesias con Pitbull (quarti con I like it) che scomodano addirittura il maestro del thriller Raymond Chandler.

Insomma, il legame sembra esserci e anche forte, col giovanissimo Mike Posner a confronto con un mostro sacro come Mark Twain e altri cantanti che scomodano Kurt Vonnegut, William Gibson e Stephen King. Speriamo che, almeno, i diretti interessati sappiano di che si parla. Comunque, cantanti o no, se sapete scrivere un testo in inglese potete subito andare a controllare a che grande scrittore somigliate di più. Magari potreste scoprire di avere una carriera davanti, e cambiare il vostro lavoro in giallista o autore di thriller religiosi.

16 luglio 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us