Innovazione

La stampa russa accusa: i terroristi si sono allenati con MW2

Sembra si allenino con MW2.

Senza ombra di dubbio è il fatto di cronaca più grave del 2011 e per questo tutti i media gli hanno dedicato parecchio spazio negli ultimi giorni, tra cronache, ipotesi ed interviste: stiamo parlando dell’attacco terroristico che ha portato alla morte di 35 persone nel nuovo aeroporto di MoscaDomodedovo. Eventi così tragici scuotono il mondo intero, anche perché, avendo avuto come bersaglio un luogo simile, le vittime appartengono ad una miriade di stati diversi, ma in particolare suscitano l’ira della nazione che in primis ha subito l’attentato, ovvero la Russia.Si è parlato di avvertimenti che sarebbero giunti alle orecchie dei servizi segreti sovietici già da una settimana e di evidenti errori di valutazione, ma inevitabilmente, quando si tirano in ballo responsabilità così gravi, inizia il solito “scaricabarile”. Alcuni esperti russi hanno, infatti, indicato il videogame “Call of Duty: Modern Warfare 2” come fonte d’ispirazione per i terroristi, che si sarebbero allenati sulle console per perfezionare le loro tecniche offensive e lo stesso canale satellitare filogovernativo Russia Today ha deciso di mandare in onda uno speciale televisivo, dove sono stati accostati spezzoni delle riprese effettuate dopo la strage ad altri registrati giocando al livello incriminato dal nome davvero inquietante, “No Russian”. Activision, la celebre software house che l’ha sviluppato, è americana e quest’ulteriore dettaglio apre scenari tutt’altro che confortanti, che ci rimandano con la memoria agli ormai lontani tempi della guerra fredda. In verità, anche Walid Phares, analista del canale statunitense Fox News, concorda con quest’ipotesi ed aggiunge che gli stessi membri di Al Qaeda potrebbero prepararsi in modo analogo con i videogiochi di guerra più cruenti. Il settore videoludico è letteralmente nel centro del mirino: dopo le polemiche sulla possibilità di scegliere avatar decisamente amorali ed i dubbi riguardanti la potenziale insalubrità del 3D, ancora una volta sono l’iper-violenza e la confusione tra finzione e realtà a salire sul banco degli imputati; eppure esistono altri titoli di grande successo che sono lontani anni luce da queste problematiche e, per certi versi, diventano addirittura educativi. Prendete, ad esempio, la fortunata serie del Professor Layton: potrebbe benissimo esser indicata al posto dei compiti delle vacanze. Anzi, forse è meglio che i terroristi non provino neppure questi giochi, altrimenti oltre ad essere violenti potrebbero diventare perfino intelligenti e, quindi, ancor più pericolosi!

26 gennaio 2011 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us