Innovazione

La sicurezza dei cellulari corre rischi apocalittici!

Gli smartphone corrono rischi apocalittici!

di
Non è una novità. L’uso sempre più frequente di smartphone nella nostra vita sta portando allo scoperto un dato allarmante: la nostra privacy è seriamente a rischio a causa di falle - note da sempre - nei sistemi di cifratura dei dati nelle comunicazioni. Ma a chi importa?

"Le finte stazioni base ingannano e interagiscono con gli smartphone"
Apocalisse delle stazioni base - Non è un film di Stanley Kubrik ma il nome del fenomeno “anti-privacy” che sta crescendo di pari passo alla richiesta di smartphone. Gli ultimi modelli, si sa, non sono dei campioni di sicurezza perché usano dei sistemi di cifratura obsoleti e chip per inviare e ricevere segnali radio sulle reti cellulari degli operatori telefonici che fanno acqua da tutte le parti. È quello che affermava Ralf-Philipp Weinmann - ricercatore dell’Università del Lussemburgo - nel suo rapporto “The Baseband Apocalypse” presentato l’anno scorso in occasione della Black Hat dell’anno scorso. Il succo del discorso? Bug ben conosciuti che, se sfruttati da chi ne ha le competenze, potrebbero trasformare gli smartphone - iPhone e Android - in veri e propri sistemi per lo spionaggio ambientale.

Qualcuno in ascolto - Dan Auerbach, esperto del settore presso Electronics Frontier Foundation, adesso rincara la dose. Creare delle finte stazioni base per gli smartphone costa pochissimo e già permette alle agenzie governative di intercettare le comunicazioni tra cellulari.

Tanta apparenza, poca sostanza - I problemi di fondo, afferma Dan Auerbach - Electronics Frontier Foundation - sono essenzialmente due. I produttori di smartphone, da un lato, continuano a badare all’apparenza, all’interfaccia utente o a sviluppare display con risoluzioni sempre più stratosferiche, più che correggere le vulnerabilità degli standard di cifratura dei dati. In secondo luogo lo scarso interesse da parte dei brand di “perder tempo” su problematiche come la sicurezza si spiega da sé: rallenterebbe la produzione e di conseguenza i guadagni. Insomma, siamo messi piuttosto male sul versante sicurezza. (sp)

19 maggio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us