Innovazione

La sedia a dondolo che genera elettricità

Un gruppo di studenti ha trasformato la celebre invenzione di Benjamin Franklin in una tecnologia capace di ricaricare i dispositivi portatili.

Quattro studenti dell'Università di Berkely hanno inventato una sedia a dondolo che genera energia durante il suo movimento oscillatorio. La sedia, battezzata Volta, è dotata di un pendolo sotto la seduta che oscilla avanti e indietro quando una persona si dondola. L'energia meccanica del pendolo viene trasmessa a un motore mosso da ingranaggi che produce elettricità da immagazzinare in apposite batterie.

Solo per fini accademici. I giovani ricercatori garantiscono che l'nergia prodotta è in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di cellulari e affini in modo analogo a qualunque altro caricabatterie. Ciononostante la sedia a dondolo non varcherà i confini di Berkely per finire sul mercato, anche perché il generatore elettrico ha reso il mobile decisamente scomodo da spostare: il peso complessivo si assesta infatti sugli 80 chilogrammi.

Negli anni scorsi alcune aziende avevano proposto soluzioni simili, senza però sfondare sul mercato forse anche a causa dei prezzi eccessivi, come nel caso della sedia da 1700 dollari chiamata iRock, rivelatasi poi un gigantesco flop.

Agli albori del relax. L'invenzione della sedia a dondolo risalirebbe al diciottesimo secolo ed è tradizionalmente attribuita a Benjamin Franklin, lo scienziato e politico statunitense noto soprattutto per i suoi esperimenti sull'elettricità e per essere stato uno dei primi ideatori dell'ora legale (che però fu ripresa e attuata solo a inizio Novecento).

A proposito di invenzioni

20 luglio 2015 Davide Decaroli
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us