Innovazione

La sedia a dondolo che genera elettricità

Un gruppo di studenti ha trasformato la celebre invenzione di Benjamin Franklin in una tecnologia capace di ricaricare i dispositivi portatili.

Quattro studenti dell'Università di Berkely hanno inventato una sedia a dondolo che genera energia durante il suo movimento oscillatorio. La sedia, battezzata Volta, è dotata di un pendolo sotto la seduta che oscilla avanti e indietro quando una persona si dondola. L'energia meccanica del pendolo viene trasmessa a un motore mosso da ingranaggi che produce elettricità da immagazzinare in apposite batterie.

Solo per fini accademici. I giovani ricercatori garantiscono che l'nergia prodotta è in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di cellulari e affini in modo analogo a qualunque altro caricabatterie. Ciononostante la sedia a dondolo non varcherà i confini di Berkely per finire sul mercato, anche perché il generatore elettrico ha reso il mobile decisamente scomodo da spostare: il peso complessivo si assesta infatti sugli 80 chilogrammi.

Negli anni scorsi alcune aziende avevano proposto soluzioni simili, senza però sfondare sul mercato forse anche a causa dei prezzi eccessivi, come nel caso della sedia da 1700 dollari chiamata iRock, rivelatasi poi un gigantesco flop.

Agli albori del relax. L'invenzione della sedia a dondolo risalirebbe al diciottesimo secolo ed è tradizionalmente attribuita a Benjamin Franklin, lo scienziato e politico statunitense noto soprattutto per i suoi esperimenti sull'elettricità e per essere stato uno dei primi ideatori dell'ora legale (che però fu ripresa e attuata solo a inizio Novecento).

A proposito di invenzioni

20 luglio 2015 Davide Decaroli
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us