La scienza dei fuochi d'artificio

I segreti degli spettacoli pirotecnici? Sono tutta una questione di chimica e fisica.

42-43490328
Fuochi d'artificio durante un festival a Hong Kong.|Corbis

Ci siamo quasi, ancora qualche giorno e saluteremo il 2016 per accogliere l'anno nuovo, il 2017. Quale immagine vi viene in mente alla parola Capodanno? Per molti la risposta è la stessa: i fuochi d'artificio, lo spettacolo con cui si celebra la ricorrenza a tutte le latitudini. Ma come funzionano? Cosa c'è al loro interno?

 

Ecco tutti i segreti (o quasi) grazie ai quali gli specialisti dell'arte pirotecnica riescono a ottenere le forme e i colori che lasciano ogni volta a bocca aperta.

 

L'effetto dell'esplosione cambia a seconda di come le pallline esplosive e la polvere pirica sono "impacchettate" all'interno della bombe. In genere i fuochi d'artificio rappresentano figure che ricordano alberi (come palme, salici) o fiori (girasoli, crisantemi ecc.). Ecco una raccolta di "esemplari" fotografati in varie località del mondo, in occasione di ricorrenze, festival o competizioni.

 

 

Guarda anche questo video che spiega come si possono costruire delle semplici - ma prestate molta attenzione - fontanelle piriche.
 

 

29 Dicembre 2014 | Roberto Graziosi