Innovazione

La realtà aumentata spaventa McDonald’s

Parigi: occhiali Google rischio per la privacy.

di
Un ingegnere si è visto rovinare i suoi occhiali per la realtà aumentata dagli inservienti di un McDonald’s in cui si era fermato con la famiglia. La causa del gesto sarebbe la tutela della privacy degli altri clienti.

"Mann spera che gli occhiali possano aiutare chi ha problemi di vista"

Pericoli insospettabili

Versioni discordanti - McDonald’s Francia spiega la situazione come un comportamento preventivo che è stato poi approfondito con Mann dai suoi dirigenti. L’ingegnere afferma di aver anche provato a mostrare dei documenti per spiegare il funzionamento del dispositivo. Già che c’era, aveva anche scattato qualche foto dell’avvenuto con gli occhiali stessi, peccato che le lenti siano state danneggiate dagli inservienti. A sentire loro invece i fatti si sono svolti in toni pacati e con modi educati. Tu a chi credi? L’invito della multinazionale è di aspettare e far luce sulla situazione prima di giudicare.

Un effettivo problema - Ad ogni modo la vera domanda è: chi ha ragione? Gli occhiali per la realtà aumentata, quelli di Mann quanto quelli di Google, permettono effettivamente di riprendere e di registrare senza che nessuno se ne accorga (oltre ad avere tantissime altre funzioni). Quindi come fare per rispettare la privacy di tutti? Forse per avere una soluzione bisognerà aspettare che questi dispositivi si diffondano di più.(pc)

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DEI GOOGLE PROJECT GLASS

20 luglio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us