La produzione dell'oro diventerà ecologica

Nuovi standard per la lavorazione del metallo prezioso

oro-lingotto-619_182803
|

La produzione dell'oro è da sempre una delle operazioni più problematiche sotto diversi punti di vista: uno di questi è sicuramente quello ambientale. Da oggi nuovi standard regolarizzeranno l'industria dell'oro con l'intento di diminuire l'impatto ambientale e altre problematiche legate al settore come il lavoro minorile.

 

Se avete in mente di acquistare oggetti d'oro o contenenti pietre preziose, d'ora in poi fate attenzione se è presente o meno l'etichetta di Fairtrade e Fairmined: si tratta delle certificazioni assegnate alle aziende che rispettano nuovi standard relativi all'estrazione e alla produzione di materiali pregiati. Uno su tutti riguarda l'utilizzo di mercurio e cianuro, dannosi sia per l'uomo che per la Terra, e il rispetto del terreno di estrazione, in modo tale da non danneggiare palesemente il territorio.

 

Altro discorso riguarda i 100 milioni di lavoratori, che con questo certificato ottengono nuove garanzie. Alcune aziende hanno già iniziato a produrre gioielli con certificazione Fairtrade e Fairmined, e una su tutte è la Green Leaf Gold che sostiene di utilizzare più mercurio o cianuro durante la lavorazione.

 

Per ora le miniere che hanno risposto positivamente a questi nuovi standard sono nei territori della Bolivia, della Colombia, dell'Ecuador e del Perù. La speranza è che aderiscano all'iniziativa tutta l'America Latina, l'Asia e l'Africa. Fairtrade e Fairmined, però, hanno potere solo sulle piccole e medie aziende che ricoprono circa il 15 % del business legato all'oro. Ll'impatto quindi non sarà travolgente, ma sarà certamente un buon inizio. (sp)

 

LE TOP ECO GALLERY DI JACK

Il sole batte il nucleare

Top energia solare

Le foto "eco" più premiate

 

27 settembre 2011 | Stefano Caneva