Innovazione

La prima risposta del mercato ai nuovi sistemi di controllo

L'impatto dei nuovi controller sul mercato.

Nel lontano Dicembre 2006 Nintendo fece scuola inventando una nuova fetta di mercato ed affacciandosi per la prima volta alle famiglie ed ai cosiddetti “casual gamer”. L’esperimento ha avuto il successo che tutto oramai ben conoscono e tantissime altre aziende dell’intrattenimento videoludico hanno scoperto in questo modo che le nuove tecnologie possono essere mirate anche a target differenti da quelli standard.

Naturalmente le altre forze in campo non potevano restare alla finestra ad osservare la casa di Kyoto marginare dollari a valanga ed ecco quindi la decisione, dopo circa quattro anni, di provare ad intaccare la suddetta fetta di mercato grazie all’introduzione di due prodotti dello stesso segmento. Se da una parte queste tecnologie strizzano l’occhio ai sensori di movimento visti in azione su Wii, dall’altra eliminano direttamente alla radice il problema del controller. Stiamo parlando nello specifico di Sony, che nel settembre 2010 ha messo in commercio il suo Move, ma anche di Microsoft, che nel natale dello stesso anno ha invaso i negozi con l’innovativo Kinect.

Analizzando le vendite il dato che si evince è che questo nuovo mercato è veramente molto vasto, tanto da riuscire ad accettare tutte queste nuove tecnologie nel migliore dei modi. Entrambe le periferiche sono state infatti scelte da migliaia di persone non solo come “regalo tecnologico”, ma semplicemente acquistate al fine di accontentare magari la propria ragazza o la famiglia potendo avere accesso in questo modo a brand e stili di gioco che fino a qualche mese prima PlayStation 3 e Xbox 360 potevano solo sognare. Nonostante il successo, ad oggi il vero problema di queste nuove tecnologie resta però il comparto software, in quanto sembra che molti sviluppatori stiano notevolmente ritardando l’uscita o quantomeno l’implementazione di titoli adeguati. Tanto potenziale, ma poca carne al fuoco, verrebbe da dire. Questo è al momento il perfetto quadro della situazione, immagine che potrà e dovrà sicuramente migliorare nel corso dei prossimi mesi. La sfida al momento è ancora aperta.

Mario De Rosa

2 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us