Innovazione

La metropolitana potrebbe fornire energia alle città in futuro

Ogni frenata dei treni potrebbe fornire energia elettrica.

Uno dei principali problemi dei mezzi in movimento è che sprecano molta energia che potrebbe essere usata per generare elettricità. È il caso del calore e della frenata. Se nel primo caso non esistono ancora dei sistemi in grado di trasformarla e sfruttarla, potrebbero esserci invece buone notizie per il recupero dell'energia prodotta dalla frenata. Basterebbe, infatti, montare sui treni della metropolitana lo stesso meccanismo già messo a punto su diverse automobili con il risultato di fornire energia gratuita alla città.

Tutte le più importanti città del mondo hanno una fitta rete metropolitana che corre sotto ai piedi dei suoi cittadini: è uno dei mezzi di trasporto più utilizzati dai pendolari che, rispetto all’uso dell’automobile, garantisce un elevato grado di affidabilità (e spesso puntualità). Ogni giorno, quindi, centinaia di convogli sfrecciano sui binari, dissipando molta energia ogni volta che tirano il freno per far salire i passeggeri.

Nelle automobili esiste un meccanismo - conosciuto come freno rigenerativo - che permette di recuperare parte di questa energia sprecata e riutilizzarla per ridurre i consumi. Perché non approfittarne per alimentare le città? La società californiana Vycon ritiene che allestendo un sistema di volani sui vari treni, ogni frenata dei convogli produrrebbe una modesta quantità di energia ma sufficiente, per esempio, ad alimentare l'impianto elettrico della stazione metropolitana, riducendo le spese di gestione. Sembra che i comuni di Denver, Los Angelse e Sacramento sarebbero già pronti a far installare questi volani sulle rotaie delle loro subways. (sp)

Guarda le meraviglie della Terra:

19 settembre 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us