La danza notturna dei droni

Cento aeromobili con luci colorate in volo nello stesso momento, sulle note di Beethoven: un incrocio tra un laser show e uno spettacolo di fuochi d'artificio (non inquinanti).

Prendete un centinaio di droni, radunateli in un aeroporto e fateli volare in modo coordinato sulle note suonate da un'orchestra: gli ingredienti per un video di successo ci sono tutti e il filmato che vedete qui sopra, presentato la scorsa settimana al CES di Las Vegas, non vi deluderà.

 

Colonna sonora. Il colosso di microchip Intel, in collaborazione con Ars Electronica Futurelab, ha radunato lo stormo di 100 velivoli dotati di luci multicolori sulla pista di atterraggio di un aeroporto vicino ad Amburgo (Germania).

 

Una foto a lunga esposizione della performance dei droni. | Ars Electronica Futurelab

I droni si sono levati in volo contemporaneamente e hanno eseguito una danza coordinata accompagnati dalla Quinta Sinfonia di Beethoven, eseguita dal vivo da un'orchestra sinfonica.

 

Record. La coreografia, coordinata da un singolo team attraversi software Intel, è entrata di diritto nel Guinness dei Primati per il "maggior numero di aeromobili a pilotaggio remoto in volo simultaneamente", dove per simultaneamente si intende coordinati da uno stesso gruppo di persone (e non semplicemente "in aria nello stesso momento", record già battuto da un pezzo, se si considera il numero crescente di droni acquistati nel mondo).

 

Guarda anche: i mini droni che suonano la musica di 007

 

12 gennaio 2016 | Elisabetta Intini