Innovazione

La classifica delle presentazioni tecnologiche più disastrose

La classifica dei flop tecnologici.

Dopo mesi di attesa e di aspettative viene finalmente presentata una nuova tecnologia e tutti gli occhi sono puntati su di lei, ma fa irrimendiabilmente fiasco: ecco a voi la classifica dei momenti più divertenti.

Un super esperto di sicurezza informatica espone il suo operato durante una conferenza. Unica pecca: l'espertone è francese e la conferenza è in inglese (e a quanto pare il nostro esperto non è ferrato nella lingua). Risultato: una esposizione che potrebbe insultare l'intelligenza di un bambino di 5 anni.

Un classico. Il famoso robot Asimo prodotto da Honda che viene migliorato di anno in anno ebbe qualche problemino nella presentazione del 2006. Il robot infatti deve salire delle scale, ma dopo tre gradini si ribalta clamorosamente tra lo stupore del pubblico. Viene steso un velo pietoso (per davvero, lo coprono).

Siamo al CES del 2006 e viene presentato Project Natal. La presentazione del filmato è impeccabile, ciò che ci stupisce è proprio il filmato che il povero ragazzo della Microsoft è costretto a introdurre: una pubblicità altamente imbarazzante con una donna di mezza età che spara con le sue pistole immaginarie. Da vedere, non si può spiegare.

Durante una presentazione di Windows Vista, e durante la più comune delle azioni che anche windows 98 era in grado di fare, ovvero riconoscere una periferica, appare il tristemente famoso "blue screen of death" fra lo stupore del pubblico. Povera Microsoft, il blu proprio non le piace.

Trasmissione giapponese in diretta TV: viene pubblicizzato l'appena uscito Windows 7 con il supporto Touch Screen e ne viene fatta una dimostrazione. Peccato che al tocco dell'imbarazzato e sudato presentatore non succeda assolutamente nulla.

Una compilation di gaffe di Steve Jobs e dei suoi pargoli: periferiche che dovrebbero essere riconosciute al volo che sembrano morte, videogiochi che si bloccano più vari momenti imbarazzanti.

7. Ciò che va su deve tornar giù(attenzione, video dai contenuti forti)

Il meno divertente ma sicuramente il più disastroso fra i video presentati oggi. Durante il lancio del razzo sovietico Soyuz-U qualcosa va storto e nel giro di 15 secondi impatta al suolo uccidendo un soldato che guardava il lancio. Il razzo è andato completamente distrutto.

8. La videodimostrazione senza video

L'incubo di ogni relatore. Suzie Reider, il direttore pubblicitario di YouTube ha fatto una intera presentazione senza poter riprodurre video. Durante tutta la sua performance non un solo video è stato riprodotto, nonostante tutto è andata avanti spiegando cose che nessuno avrebbe capito, in quanto si riferivano ai video fantasma. Sfortunatamente non esiste nessun video di questo avvenimento (tempesta elettromagnetica?).

Povera Microsoft, capitano tutte a lei. Durante la presentazione di Windows 98 Bill Gates si trova faccia a faccia con la “schermata blu della morte”. Unico commento di Bill: “Ecco perchè Windows 98 non è stato ancora lanciato”.

Due anni fa la compagnia Irlandese Steorn aveva promesso che avrebbe rivoluzionato il settore con un dispositivo in grado di produrre energia infinita. La presentazione fu annullata per problemi tecnici. Qualche mese fa è stata finalmente presentata la tecnologia, ma si è rivelata una grossa bufala: il dispositivo ha infatti bisogno di batterie per funzionare... una trovata geniale, non c'è che dire.

3 maggio 2010 Raffaele Camoriano
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us