Focus

L'uomo come gli uccelli: decollato il primo ornitottero

hu002554
ornitottero |

Un giovane canadese ha costruito un apparecchio a propulsione umana in grado di volare. È la realizzazione di un sogno che fu di Icaro, di Leonardo da Vinci e di molti altri. Ma come funziona? Cambierà i concetti di mobilità?

Anche l’uomo può volare utilizzando solo la propria forza muscolare. Lo scorso 2 agosto Todd Reichert, un ingegnere aeronautico di Toronto (Canada), ha compiuto il primo volo su un ornitoptero, un velivolo ad ali battenti alimentato... a gambe che imita il volo degli uccelli. Lo Snowbird, questo il nome dell’apparecchio, ha volato per soli 145 metri (circa la metà rispetto allo storico primo volo a motore dei fratelli Wright), ma il momento è stato comunque emozionante perché ha significato il coronamento del sogno di milioni di uomini e tra questi Leonardo da Vinci, che nel 1485 disegnò il primo schizzo di un ornitoptero (guarda il ponte girevole, il carro armato e altre macchine di Leonardo)

Volare, oh oh , nel Guinness, oh oh oh

L’impresa di Reichert entrerà comunque nel Guinness World Record: il suo velivolo è infatti stato il primo nella storia ad essersi mantenuto in volo grazie alla propulsione fornita dai muscoli del pilota. L’omologazione dovrebbe arrivare nelle prossime settimane.
In passato altri ornitopteri erano riusciti a decollare con la sola forza fornita dal pilota, ma non erano di fatto riusciti a volare: al massimo avevano planato per qualche decina di metri

 


 

Guarda le imprese di Jeb Corliss, l'uomo volante

 

Vola con il falco pellegrino e l'astore, due veri top gun del mondo animale

 

Vieni a conoscere Yives Rossy, l'uomo razzo

 

27 settembre 2010