L'ultimo passeggero del Concorde

L'aeronautica appende al chiodo il suo gioiello più prestigioso, il Concorde. Il volo della meraviglia tecnologica anglo-francese si interrompe qua, essenzialmente per motivi economici: dopo il...

200392311117_5
L'ultimo passeggero del Concorde
L'aeronautica appende al chiodo il suo gioiello più prestigioso, il Concorde. Il volo della meraviglia tecnologica anglo-francese si interrompe qua, essenzialmente per motivi economici: dopo il pauroso incidente durante il quale rimasero vittima 113 persone nel luglio del 2000 e dopo i venti di guerra e la paura del terrorismo, la British Airways e l'Air France hanno deciso per il jet supersonico un pensionamento anticipato dopo 27 anni di onorata carriera. Troppo pochi infatti i passeggeri per le enormi spese di manutenzione e di gestione. Insomma finisce qui il mito della grande aquila d'argento che grazie al fuso orario riusciva ad arrivare a New York tre ore prima rispetto all'ora di partenza a Parigi.
24 Settembre 2003 | Anita Rubini