L'olio delle patatine di Mc Donald's diventa biodiesel

Negli Emirati riciclano l'olio usato.

auto-benzina-619_181074

Benchè spesso la catena di fast food più conosciuta al mondo, Mc Donald's, sia al centro di scandali e critiche per la qualità dei suoi prodotti, questa volta prende parte ad un progetto verde decisamente interessante. Il distaccamento presente negli Emirati Arabi Uniti ha deciso di collaborare con la società Neutral Fuels LLC per ottenere biodiesel dal riciclo dell'olio esausto utilizzato nelle cucine dei fast food.

Dopo aver prodotto biodiesel al 100% dall'olio vegetale raccolto, le varie auto di proprietà Mc Donald's negli Emirati Arabi ne potranno usufruire, contribuendo così ad aiutare la natura. Questo sarà il primo impianto a produrre questo tipo di carburante nel Paese e avrà una capacità di un milione di litri all'anno: questo ridurrà la richiesta di importazione di diesel. Inizialmente, verranno rifornite solamente alcune società, mentre in un secondo momento si penserà ad allargare i propri orizzonti. Per chi non ne fosse a conoscenza, il biodiesel, fabbricato da fonti organiche, può essere sostituito al diesel "normale": molti trattori, autobus o impianti di riscaldamento lo utilizzano già da tempo, dato che le prestazioni sono pressochè identiche.

Non resta che aspettare che i 90 Mc Donald's distribuiti in tutti gli Emirati Arabi Uniti si mettano all'opera e conservino l'olio esausto: così, nel regno del petrolio, ci sarà spazio anche per il biodiesel.

02 Agosto 2011 | Stefano Caneva