Innovazione

L'Iran accusato di aver trafugato dati riguardo al nucleare

Avrebbe sottratto informazioni sensibili.

L'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica, altresì nota come IAEA e nata con lo scopo di promuovere un utilizzo pacifico e non bellicoso dell'energia nucleare, è stata messa in allerta dai propri esperti riguardo a possibili fughe di notizie top secret: gli indiziati sarebbero dei funzionari iraniani in cerca di informazioni sensibili.

A Vienna, sede dell'agenzia, si teme che tali dati possano essere stati stati trafugati dai telefonini e computer portatili mentre erano stati lasciati incustoditi: l'organizzazione ha, infatti, visitato i diversi impianti per l'arricchimento dell'uranio presenti in Iran, e durante queste ispezioni l'attrezzatura non era sorvegliata. Un diplomatico ha dichiarato che l'IAEA sta investigando riguardo "una gamma di eventi che vanno da quelli in cui è certo che sia successo qualcosa a supposizioni": la faccenda, quindi, è ancora poco chiara ma è certo, invece, che i presunti furti siano avvenuti durante i primi tre mesi dell'anno. I primi sospetti nacquero quando accaddero eventi insoliti che hanno fatto subito pensare a una manomissione delle apparecchiature utilizzate.

Ricordiamo che la questione nucleare in Iran è nell'occhio del ciclone da qualche anno e che l'ONU ha preso più volte provvedimenti e approvato sanzioni contro Teheran, anche se è stato ribadito più volte dal governo iraniano che lo sviluppo nucleare è orientato solamente a fini civili e pacifici. (ga)

19 maggio 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us