Innovazione

L'energia che viene dal transito dei treni

Un dispositivo commuta il vento in energia.

Il "T-Box", questo è il nome del dispositivo sviluppato in Cina, sarà in grado di produrre energia dal semplice passaggio dei treni al di sopra di esso: l'oggetto sarà posizionato tra le traversine dei binari e sotterrato per metà della sua lunghezza, in modo da non interferire con il mezzo stesso. Da quanto riporta "Discovery News", nel momento in cui la locomotiva e le carrozze passano sopra a questo apparecchio, il vento prodotto mette in movimento una turbina presente all'interno del T-Box, la quale, ruotando, genera energia.

I creatori, gli industrial designer Qian Jiang e Alessandro Leonetti Luparini (fa sempre piacere leggere il nome di un italiano in progetti tanto importanti), affermano che per ogni chilometro di ferrovia potranno essere installati 150 dispositivi: considerando ciò e ipotizzando il passaggio di un treno lungo 200 metri, che viaggia a una velocità di circa 300 km/h, la potenza prodotta dai T-Box sarà pari a 2,6 kilowatts. L'inventore italiano afferma che lui e il suo collega sono in cerca di fondi per trasformare il progetto in realtà: "Siamo convinti che T-Box avrebbe le potenzialità per passare a questa fase. Ma secondo i nostri calcoli servirebbero due milioni di euro. Riteniamo che l’energia prodotta da T-Box potrebbe essere usata ad esempio per dare energia a case o esercizi commerciali nelle vicinanze della ferrovia o per portarla in aree remote".

Dopo aver vinto la medaglia d'argento al "Lite-On Awards" l'anno scorso, il progetto meriterebbe attenzione e finanziamenti in modo da poter dare il proprio contributo alla causa del recupero di energia, utile e "pulita" compagna dell'energia rinnovabile. Consapevoli che i combustibili fossili non possono essere la soluzione per l'eternità, queste due risorse dovranno diventare punti cardine nella società in futuro e il T-Box potrebbe già esserlo oggigiorno.

Guarda le 10 tecnologie che trasformeranno la tua auto:

8 aprile 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us