Innovazione

L'auto intelligente sicura per i pedoni

Un sistema che integra radar, telecamere e infrarossi per guidare sicure, evitando pedoni e ostacoli improvvisi.

L'auto intelligente sicura per i pedoni
Un sistema che integra radar, telecamere e infrarossi per guidare sicure, evitando pedoni e ostacoli improvvisi.

Il prototipo che ha vinto la seconda edizione del Grand Challenge, la gara che vede concorrere auto completamente robotizzate. Il sistema di rilevazione del percorso è analogo a quello del sistema Save-U.
Il prototipo che ha vinto la seconda edizione del Grand Challenge, la gara che vede concorrere auto completamente robotizzate. Il sistema di rilevazione del percorso è analogo a quello del sistema Save-U.

Vi ricordate K.I.T.T., la macchina parlante del telefilm "Supercar" in grande voga negli anni '80? Auto così intelligenti non ci sono ancora, anche se a giudicare da come si sta muovendo l'industria automobilistica il futuro potrebbe riservarci presto qualcosa di non molto diverso.
Volkswagen e Daimler-Chrysler per esempio hanno recentemente presentato un prototipo di auto che “vede” pedoni e ciclisti che procedono pericolosamente sulla sua traiettoria.
Tutto sotto controllo. Save-U, questo il nome del nuovo sistema, impiega una tecnologia integrata. In pratica si avvale di tre sensori cooperanti tra loro: un rilevatore visivo costituito da una telecamera, un sensore a infrarossi e un radar. Questi occhi elettronici registrano informazioni di diversa natura provenienti dagli oggetti che circondano l'auto per poi inviarle a un computer che analizza i dati ricevuti e stabilisce se l'ostacolo è un pedone che attraversa improvvisamente la strada o un ciclista particolarmente spericolato. Con queste informazioni l'auto intelligente dovrebbe riuscire a prevedere i movimenti degli oggetti circostanti, definendone il livello di potenziale pericolosità. Percepita l'emergenza, l'auto può limitarsi ad avvisare il guidatore distratto del pericolo attraverso indicazioni visive e sonore oppure può sostituirsi a lui azionando i freni o decelerando.
Guida automatica? Certo dovremo aspettare ancora un bel po' prima di vedere su strada veicoli che si guidano da soli, anche se il governo statunitense promuove persino una gara di prototipi di veicoli senza guidatori. È sicuro però che siamo sulla buona strada, almeno a sentire i tecnici. Già da tempo alcuni produttori come Honda o Nissan stanno sperimentando tecnologie che permetteranno alle auto di “dialogare” tra loro e con la strada. Rimane però ancora un grosso ostacolo: quello legale. Una guida a metà umana e a metà automatica renderà difficile stabilire le responsabilità in caso di incidenti.

(Notizia aggiornata al 16 gennaio 2006)

16 gennaio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La morte atroce (e misteriosa) di Montezuma, la furia predatrice dei conquistadores, lo splendore della civiltà azteca perduta per sempre: un tuffo nell'America del sedicesimo secolo, per rivivere le tappe della conquista spagnola e le sue tragiche conseguenze. 

ABBONATI A 29,90€

Il ghiaccio conserva la storia del Pianeta: ecco come emergono tutti i segreti nascosti da milioni di anni. Inoltre: le aziende agricole verticali che risparmiano terra e acqua; i tecno spazzini del web che filtrano miliardi di contenuti; come sarà il deposito nazionale che conterrà le nostre scorie radioattive; a che cosa ci serve davvero la mimica facciale.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa sono i pianeti puffy? Pianeti gassosi di dimensioni molto grandi ma di densità molto bassa. La masturbazione è sempre stata un tabù? No, basta rileggere la storia della sessualità. E ancora: perché al formaggio non si può essere indifferenti? A quali letture si dedicano uomini e donne quando sono... in bagno?

ABBONATI A 29,90€
Follow us