Innovazione

L'auto intelligente sicura per i pedoni

Un sistema che integra radar, telecamere e infrarossi per guidare sicure, evitando pedoni e ostacoli improvvisi.

L'auto intelligente sicura per i pedoni
Un sistema che integra radar, telecamere e infrarossi per guidare sicure, evitando pedoni e ostacoli improvvisi.

Il prototipo che ha vinto la seconda edizione del Grand Challenge, la gara che vede concorrere auto completamente robotizzate. Il sistema di rilevazione del percorso è analogo a quello del sistema Save-U.
Il prototipo che ha vinto la seconda edizione del Grand Challenge, la gara che vede concorrere auto completamente robotizzate. Il sistema di rilevazione del percorso è analogo a quello del sistema Save-U.

Vi ricordate K.I.T.T., la macchina parlante del telefilm "Supercar" in grande voga negli anni '80? Auto così intelligenti non ci sono ancora, anche se a giudicare da come si sta muovendo l'industria automobilistica il futuro potrebbe riservarci presto qualcosa di non molto diverso.
Volkswagen e Daimler-Chrysler per esempio hanno recentemente presentato un prototipo di auto che “vede” pedoni e ciclisti che procedono pericolosamente sulla sua traiettoria.
Tutto sotto controllo. Save-U, questo il nome del nuovo sistema, impiega una tecnologia integrata. In pratica si avvale di tre sensori cooperanti tra loro: un rilevatore visivo costituito da una telecamera, un sensore a infrarossi e un radar. Questi occhi elettronici registrano informazioni di diversa natura provenienti dagli oggetti che circondano l'auto per poi inviarle a un computer che analizza i dati ricevuti e stabilisce se l'ostacolo è un pedone che attraversa improvvisamente la strada o un ciclista particolarmente spericolato. Con queste informazioni l'auto intelligente dovrebbe riuscire a prevedere i movimenti degli oggetti circostanti, definendone il livello di potenziale pericolosità. Percepita l'emergenza, l'auto può limitarsi ad avvisare il guidatore distratto del pericolo attraverso indicazioni visive e sonore oppure può sostituirsi a lui azionando i freni o decelerando.
Guida automatica? Certo dovremo aspettare ancora un bel po' prima di vedere su strada veicoli che si guidano da soli, anche se il governo statunitense promuove persino una gara di prototipi di veicoli senza guidatori. È sicuro però che siamo sulla buona strada, almeno a sentire i tecnici. Già da tempo alcuni produttori come Honda o Nissan stanno sperimentando tecnologie che permetteranno alle auto di “dialogare” tra loro e con la strada. Rimane però ancora un grosso ostacolo: quello legale. Una guida a metà umana e a metà automatica renderà difficile stabilire le responsabilità in caso di incidenti.

(Notizia aggiornata al 16 gennaio 2006)

16 gennaio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us