Innovazione

Dal trenino all’aeroportino

Uno scalo con 500 decolli e atterraggi al giorno, parcheggi, terminal. Uguale a quelli veri, tranne… nella taglia.

Molti hanno sognato, da piccoli (e da grandi…), di costruire un enorme plastico in cui far correre i trenini. Ad Amburgo, in Germania, hanno fatto le cose in grande: un aeroporto in miniatura, con tanto di velivoli in decollo e atterraggio. Con i suoi 150 m2 di superficie, è il più grande mini-scalo del mondo.


Decollo. È stato creato in un paradiso del plastico, Miniatur Wunderland, con ambienti in miniatura. L’aeroporto di Knuffingen (dal nome di una città di fantasia del complesso) ha richiesto 6 anni di lavoro e 3,5 milioni di €. Come i suoi fratelli maggiori, ha tutto: terminal, parcheggi, stazione ferroviaria e, naturalmente, una pista di 14 metri, dove gli aerei effettuano circa 500 decolli e atterraggi al giorno. Il meccanismo? I modellini sono motorizzati, si muovono nello scalo con un sistema di controllo: al decollo, si allineano a una “slitta” in un binario nella pista, dotata di due stanghe di metallo che si inseriscono nei modelli e li sollevano al giusto angolo. Gli aerei “volano” fino a scomparire, attraverso una tenda, nel retro, da cui compaiono quelli in atterraggio.


Numeri. Nell’aeroporto ci sono 15.000 figurine, all’imbarco, in attesa nei bar dell’aeroporto… L’alternanza tra il giorno e la notte è automatica: nel complesso e sulle piste si accendono 315.000 led. E sotto la superficie dello scalo sono stati inseriti 900 metri di filo metallico, che servono da “guida”. Vicino al terminal c'è anche la stazione ferroviaria sotterranea. Nel mondo in miniatura Miniatur Wunderland, infatti, ci sono ferrovie, città, ambienti: è considerato il plastico ferroviario più grande del mondo, con 930 trenini.

Qui sotto anche alcune delle fasi di costruzione del più grande "piccolo" aeroporto.

29 maggio 2012 Giovanna Camardo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us