Innovazione

Kickstarter, un calcio d'inizio ai progetti creativi

Come funziona la piattaforma per il raccogliere denaro via web per il finanziamento di startup o invenzioni originali, e le idee più bizzarre sponsorizzate nel 2012.

Una tuta spaziale di design per viaggi commerciali nel cosmo, un pianoforte fatto con le banane e una mostra fotografica itinerante da allestire in Afghanistan: sono sono alcuni dei progetti a dir poco originali finanziati da uno dei siti di crowd funding più famosi del web: Kickstarter.

Già nominato "Miglior sito web 2011" dalla rivista Time, il sito, lanciato nel 2009 dai newyorkesi Perry Chen, Yancey Strickler e Charles Adler, ha vissuto un anno d'oro nei 12 mesi appena trascorsi. Nel 2012 oltre 2 milioni 241 mila persone da 177 paesi diversi (un pubblico generico e non di tradizionali investitori) hanno offerto quasi 320 milioni di dollari che hanno finanziato con successo 18 mila 109 progetti.

Guarda anche: Kickstarter tra le invenzioni dell'anno del 2010

Come funziona? Gli ideatori di un progetto creativo scelgono una data di scadenza per la raccolta fondi e un obiettivo da raggiungere: a quel punto gli utenti del sito possono scegliere se impegnare denaro o meno per finanziare quella causa. Se entro la data fissata non si raggiunge la cifra impostata, non se ne fa niente. In caso contrario si procede alla raccolta del denaro (tramite Amazon Payments) e il progetto può essere finanziato.

Per ora i creatori di un progetto devono essere residenti negli Stati Uniti (o nel Regno Unito) dove la piattaforma ha aperto nel 2012, e maggiorenni, mentre i finanziamenti possono provenire da qualunque parte del mondo.
La maggior parte di progetti e startup (5067) rientra nell'ambito musicale, ma molte iniziative riguardano il mondo dell'arte, della danza, del cinema, del teatro o della letteratura. Il 10% dei film presentati al Sundance Festival è stato finanziato con Kickstarter. Anche se il settore che ha raccolto più denaro è stato quello di giochi e videogiochi.

Un'invezione finanziata da Kickstarter: Twine, un tweet ti avverte se a casa qualcosa è andato storto

I "backers" - così sono chiamati, nel linguaggio del sito, coloro che offrono denaro per i progetti - non mettono mano al portafogli per ricavare introiti ma per supportare l'inventore e la sua creazione. Si tratta insomma, come è specificato nella policy del sito, di un aiuto economico, non di un investimento. Non si guadagnano soldi ma "ricompense", come una cena con l'inventore, un prototipo dell'invenzione stessa, una limited edition di una serie ormai introvabile in commercio...

Queste regole hanno permesso di raccogliere, nel 2012, le promesse di quasi 320 milioni di dollari (244 milioni di euro) 209 milioni di euro dei quali finiti effettivamente nelle tasche degli inventori. Bisogna considerare che parte degli introiti (il 5%) resta a Kickstarter, parte finisce in commissioni per il pagamento online e che non tutti, una volta offertisi di sponsorizzare un'idea, al momento di "sborsare" si dimostrano altrettanto generosi.

Tra i progetti più curiosi finanziati nel 2012 troviamo una fermata dell'autobus decorata da un artista greco in Georgia, una app per le previsioni del tempo, un sistema di sensori collegati a un network web per monitorare la qualità dell'aria fuori dalla propria casa, un sistema di condivisione open source di brani di musica classica, un contatore Geiger open source per misurare il livello delle radiazioni in Giappone, il primo museo della pizza a Philadelphia, e persino una proposta di matrimonio.

Macchine per il caffè open source finanziate da Kickstarter: guarda

10 gennaio 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us