Innovazione

iPad ha fatto il botto in Giappone

Sold-out dopo 3 giorni.

Il debutto di iPad nella terra del sol levante sta facendo registrare livelli di hype ed eccitazione che si vedono raramente nonostante stiamo parlando della terra degli amanti dei gadget high-tech.L'industria elettronica giapponese è in rapido declino, una volta era considerata la madre di tutti i nuovi gadget, ma ultimamente società come Apple, Amazon e le coreana Samsung hanno prevaricato grazie alla semplicità d'uso dei loro prodotti.

Le società giapponesi d'altro canto, eccellono ancora per quanto riguarda la pura potenza hardware, e nel campo dei videogames (grande Nintendo), delle fotocamere e delle tv a schermo piatto.

Per quanto riguarda Apple iPad in Giappone, pare che dopo soli tre giorni le prenotazioni siano state chiuse, e che le file davanti gli Apple Store siano chilometriche nonostante non ci sia alcuna certezza sull'approvigionamento.

Il mercato giapponese si differenzia molto rispetto quello del resto del mondo: oggetti che nel mondo hanno successo, in Giappone possono essere veri e propri flop, per via della profondamente radicata cultura che differisce molto da quella occidentale.

Per esempio i giapponesi sono abituati, quando comprano un oggetto high-tech a leggere il manuale dall'inizio alla fine per comprenderne a fondo tutte le funzionalità. Nel resto del mondo si predilige la semplicità d'uso e la possibilità di utilizzo intuitivo senza leggere i manuali (personalmente proverei a smanettare senza leggere il manuale anche se dovessi azionare una centrale termonucleare).

Il cavallo di battaglia di iPad è proprio la semplicità, come si spiega allora un così grande successo in Giappone? I prodotti Apple sono diventati una moda, proprio come le grandi marche di abbigliamento. Ogni nuovo gadget diventa un must-have e la gente si fionda a comprarla per poterla mostrare agli amici.

Nel frattempo le Giapponesi Sony e NEC stanno già pensando alla loro personale rivisitazione del tablet di Cupertino.

Concludo riportando l'esperienza personale di un mio amico che, recentemente tornato dal Giappone ha affermato “Voglio un iPad, voglio un iPad, voglio un iPad”.

31 maggio 2010 Raffaele Camoriano
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us