Innovazione

Intelligenza artificiale e show in cucina: che flop!

Una scienziata ha usato l'intelligenza artificiale per produrre immagini analoghe a quelle tratte da uno show televisivo di cucina. I risultati? Esilaranti...

Spesso si parla dei successi dell'intelligenza artificiale e delle sue capacità incredibili di processare dati e restituire risultati accurati. A volte però anche la tecnologia fallisce: è il caso dell'esperimento effettuato dalla scienziata Janelle Shane, che ha addestrato una rete neurale artificiale, ovvero un set di algoritmi programmati per riconoscere dei modelli ricorrenti, con 55.000 "fotogrammi" tratte dalle puntate di un programma di cucina che va in onda sulla tv britannica. L'idea di Shane era di far sì che il software generasse immagini di persone che preparano torte, dolci ecc. e invece il risultato è stato una serie di scatti mostruosi, a tratti esilaranti.

Creatore di mostri. Tanto per cominciare, l'intelligenza artificiale ha cancellato del tutto le facce delle persone, per poi, dopo varie approssimazioni, mostrarne alcune dall'aspetto in modo a dir poco grottesco. I volti dei concorrenti avevano il pane al posto della pelle, i loro occhiali spesso apparivano sulle torte ecc. «Mi aspettavo di avere dei problemi», ha raccontato Shane al sito americano IFLScience. «Ci sono così tanti soggetti diversi inquadrati dalle videocamere, che avevo immaginato che l'IA non potesse riconoscerli tutti».

Per il suo esperimento, Shane si è servita di StyleGan2, uno dei generatori di immagini più all'avanguardia, addestrato dai ricercatori di NVIDIA con le foto di 70.000 volti umani. Il problema sta proprio nella specificità dell'addestramento: «StyleGAN2 fa un ottimo lavoro solo quando si tratta di ricostruire volti», spiega l'esperta sul suo blog, Ai Weirdness

IA
A volte l'IA non è molto intelligente... © Janelle Shane | AI Weirdness

Ripetitività. Nelle immagini di Shane c'è molta ripetizione, soprattutto dove normalmente non ce n'è, come nei volti e nei corpi umani. «La presenza di modelli ripetuti è uno dei tratti caratteristici delle immagini generate da una rete neurale», scrive Shane sul suo blog.

Anche quando è meno evidente, la ripetitività è uno dei modi per capire se un'immagine è stata creata da un'IA. Per migliorare il procedimento, la scienziata consiglia di semplificare, dividendo il problema in parti più piccole e più facili da gestire, e addestrando l'IA, ad esempio, solo con immagini di primi piani, o di dolci già finiti.

A proposito di dolci, a loro è andata un po' meglio: quelli prodotti dall'intelligenza artificiale avevano un aspetto meno malandato rispetto a quello delle persone, i modelli ripetuti risultano qui meno "strani" rispetto a quando si trovano sui volti delle persone. E in molti casi il risultato non si differenziava molto da quello delle torte e di altri prodotti da forno che realmente vengono creati nelle puntate dello show televisivo...

13 aprile 2020 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us